Montegrino | 18 Ottobre 2019

Montegrino, un anno e tre mesi al ladro di soffiatori

Confermata in Appello la condanna per ricettazione già inflitta dal Tribunale di Varese ad un 73enne del borgo. Diversi i precedenti per furto

Un soffiatore di dubbia provenienza custodito in cantina, l’indagine per ricettazione e la condanna del Tribunale di Varese, a cui si è aggiunta nelle scorse ore anche quella della prima Corte d’Appello di Milano: un anno e tre mesi di reclusione.

Al centro della vicenda giudiziaria, come riporta oggi il quotidiano La Prealpina, c’è un 73enne di Montegrino Valtravaglia, già conosciuto per diversi precedenti penali, legati soprattutto ad episodi di furto.

Furti che, si apprende ancora dal quotidiano locale, l’uomo ha più volte consumato per mettere le mani su un soffiatore, vero “oggetto del desiderio” per una ragione molto semplice, il suo costo, che per i modelli più completi e performanti può arrivare quasi a mille euro.

E’ infatti sempre per un attrezzo di questo tipo che il 73enne era stato condannato a Lugano tre anni fa, per poi essere nuovamente pizzicato presso il proprio domicilio nel settembre 2008, quando la Guardia di Finanza di Gaggiolo, giunta sul posto per una perquisizione legata ad un’altra indagine, trovò in cantina quel soffiatore particolarmente costoso e per il quale esisteva una denuncia di furto partita alcuni mesi prima dal Luganese.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127