Luino | 2 Ottobre 2019

“CRI per le Persone”, anche nel luinese il servizio di supporto ai bisogni della popolazione

Sostegno alle famiglie in difficoltà, assistenza ed aiuto morale alle persone sole e senza fissa dimora, lotta alle esclusioni, supporto per gli anziani

Anche nel luinese parte il servizio “CRI per le Persone” con il numero verde della Croce Rossa Italiana, 800 065510, dedicato alle emergenze sociali che quotidianamente vengono vissute da molte persone in stato di vulnerabilità.

“L’obiettivo è accorciare le distanze tra la Croce Rossa e i bisogni della popolazione sul nostro territorio – spiegano dalla Croce Rossa di Luino e Valli -. Questo servizio ci farà essere ancora più vicino alla gente, grazie al lavoro straordinario dei nostri volontari, cercando non solo di orientare le persone ai servizi, ma dando anche risposte concrete alle necessità e alle emergenze che ci verranno segnalate e che vengono affrontate quotidianamente dalle persone. L’ambizione è quella di essere una sorta di Sala Operativa locale per il Sociale, finalizzata ad accompagnare le persone ai servizi che Croce Rossa può offrire o che possono offrire le associazioni e gli enti sul territorio. Fare rete sarà fondamentale.”

“CRI per le Persone”, a livello nazionale, nasce infatti con l’obiettivo di rafforzare la rete dei Comitati di Croce Rossa: estendere ed agevolare l’accesso ai servizi e alle attività dei Comitati locali da parte di nuovi utenti in stato di necessità.
Gli operatori del Centro Operativo Nazionale offriranno un servizio di orientamento di primo livello che prevede la registrazione delle necessità e i dati dell’utente e l’indirizzamento dell’utente verso i servizi del territorio di appartenenza.

Questo indirizzamento si traduce in primo luogo in un contatto con i Comitati di Croce Rossa dove risiede la persona che richiede il servizio, poi si trasferiranno le informazioni raccolte sull’utente, chiedendo la disponibilità di presa in carico della richiesta dell’utente da parte del Comitato locale. In considerazione delle specificità legate al territorio e alla struttura di ogni Comitato CRI, i passaggi successivi sono definiti in accordo con gli stessi Comitati, sulla base delle risorse interne, dell’organizzazione e delle proprie necessità specifiche.

Nel caso non si possa dare seguito alla richiesta, il Comitato può indirizzare verso servizi offerti dal Comune o altri enti/associazioni conosciuti, se invece il bisogno dell’utente è gestibile con le attività operative nel Comitato CRI di riferimento, questo provvederà ad attivare i volontari competenti.

Sostegno alle famiglie in difficoltà, assistenza ed aiuto morale alle persone sole e senza fissa dimora, lotta alle esclusioni, supporto per gli anziani, fare rete con le realtà territoriali: sono solo alcune dei servizi che sono stati messi in campo con “CRI per le Persone”.

Una squadra operativa di volontari seguirà l’avvio di questo servizio, facendo da interfaccia con la Centrale Nazionale del numero Verde di “CRI per le Persone” e le strutture interne di Croce Rossa Luino e Valli. Questo con lo scopo di dare le migliori e concrete risposte alle richieste di aiuto, attivando tutti i canali, gli operatori e gli attori possibili sul nostro territorio.

Siamo davanti ad una rivoluzione del classico approccio sul sociale. Per la nostra realtà associativa locale è una grande sfida, ma anche una grande opportunità da condividere con chi vuole stare dalla nostra parte, aiutandoci nelle risposte ai bisogni della Comunità in cui viviamo”, conclude il presidente della Croce Rossa di Luino e Valli, Pier Francesco Buchi.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127