Curiglia con Monteviasco | 2 Ottobre 2019

Al via i “Camion per Monteviasco”, l’obiettivo è sostenere ed aiutare il borgo

Mentre ancora non ci sono novità sulla ripartenza della funivia, proseguono le iniziative di alcune realtà del territorio. Primo appuntamento domenica 6 ottobre alle 19

Partirà domenica 6 ottobre, alle 19.30, a poco meno di un anno dall’incidente alla funivia, che ha causato la morte di Silvano Dellea, la prima camminata solidale da Ponte di Piero a Monteviasco. Il borgo dallo scorso 12 novembre, infatti, nonostante l’impegno del Comune di Curiglia e i numerosi incontri effettuati tra i vari enti rimane ancora isolato dal resto del mondo.

Per questa ragione, oltre alla continua attività dei carabinieri della Stazione di Dumenza e alle iniziative organizzate da cittadini, associazioni e realtà del territorio, è necessario dare un supporto maggiore a Monteviasco, che sembra ancora non vedere la luce in fondo al tunnel, visto che dalle ultime voci pare che l’impianto di risalita non ripartirà prima della primavera del 2020.

Così è stata organizzata l’iniziativa, su un’idea di Andrea Meloni e Gianfranco Cipriano, che prende il nome di “Camion per Monteviasco”, che vedrà uomini e donne tenaci e resistenti, portare i beni necessari agli abitanti. I gruppi che parteciperanno, inoltre, potranno prenotare presso i locali di Monteviasco, per un aperitivo o la cena, oppure godersi un pranzo al sacco nello splendido borgo prima della discesa.

Domenica 6 ottobre il ritrovo è previsto alle 19-19.15 presso la funivia di Piero-Monteviasco. Gli organizzatori consigliano ai potenziali partecipanti di portare scarpe ed abbigliamento adatti per camminata / trekking e di munirsi di giacca antivento e, indispensabile, di una torcia. Nel piazzale della funivia sarà possibile trovare sacchetti, scatole o zaini da portare in cima in aiuto dei residenti, ma ci si organizzerà direttamente sul posto.

Sul piazzale della chiesa verrà fatto un piccolo aperitivo, con pane, salame e formaggio, ma i promotori fanno sapere che sono ben accette anche qualche bottiglia di vino o altro. Inoltre sarà possibile, se verrà raggiunto un numero di persone minimo,  prenotare per cena (individualmente) nei due ristoranti Barchet (348 8839418) e Circolo (0332 568529) che per l’occasione saranno aperti.

Al fine organizzativo le prenotazioni ai ristoranti dovranno essere effettuate entro la sera di venerdì 4 ottobre (se non si dovesse raggiungere un numero di partecipanti sufficiente per le prenotazioni dei ristoranti rimane l’aperitivo al chiar di luna e lo spirito di gruppo. Infine, la discesa verso valle sarà libera. Verranno posizionati dei contenitori del vetro dove sarà possibile prelevare dei vuoti e posizionarli a valle nell’area rifiuti fronte funivia.

“La camminata – spiegano Meloni e Cipriano – è stata organizzata con l’unico scopo di dare un segnale di positività al borgo ed alle istituzioni che hanno il compito di risolvere la situazione. Non ha nessuno scopo di lucro ed è libera a tutte quelle persone che vogliono trascorrere qualche ora in un ambiente sano e caratteristico, a portata di mano”.

“L’idea – commentano infine i promotori dell’iniziativa – è quella di creare un punto d’incontro ed un appuntamento fisso ogni due settimane. Durante la risalita e la permanenza nel borgo verranno scattate delle fotografie che poi metteremo sul gruppo Facebook denominato ‘I camion per Monteviasco‘. Spargete la voce, è importantissimo per il futuro del borgo. Saranno invitati a partecipare anche i gruppi di Protezione civile del territorio tramite la Comunità Montana Valli del Verbano, la Croce Rossa di Luino e Valli e il CAI Luino”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127