Varese | 25 Settembre 2019

Dal Belgio a Varese per imparare a curare la sordità

L’incontro con la professoressa Willems ha sancito l’accordo per la formazione degli studenti dell’università belga presso l'Audiovestibologia varesina

Tempo medio di lettura: 1 minuto

Arriva dal Belgio l’ennesima conferma che l’Audiovestibologia varesina, diretta dalla dottoressa Eliana Cristofari, sia un centro di riferimento per  la cura della sordità conosciuto ben oltre i confini nazionali. La professoressa Melina Willems, docente di Audiologia all’Università di Ghent, ha infatti visitato la struttura della città giardino.

Durante l’incontro è stato formalizzato un accordo che prevede che, dal 2021, gli studenti di Audiologia dell’Università di Ghent frequenteranno l’Audiovestibologia di Varese per la loro formazione.

“Il ‘metodo Varese’ è ormai internazionale – commenta la dottoressa Cristofari – Il suo punto di forza è la visione olistica della sordità con una presa in carico a 360° delle persone sorde, bambini o adulti che siano. Un team di una trentina professionisti diversi coopera nella stessa sede e gestisce tutti gli aspetti della sordità dalla diagnosi alla terapia”.

L’Audiovestibologia di Varese accoglie numerosi specialisti in formazione o che partecipano a progetti di ricerca continua, attratti dalle tecniche innovative che qui si applicano su molti pazienti provenienti da tutta Italia.

Sono quasi 1.800 gli interventi di impianti cocleari eseguiti a Varese, due terzi dei quali su bambini, mentre le prestazioni ambulatoriali superano le 50mila all’anno. Di tutti i pazienti seguiti, oltre il 35% proviene da fuori regione Lombardia.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127