Ticino | 28 Agosto 2019

Pulizia dei fondali sul lago Ceresio, trovata anche la carcassa di una Vespa

Importante intervento dei sub nelle acque della sponda svizzera, portati in superficie quintali di rifiuti. L'iniziativa è stata promossa nei giorni scorsi da Asfopuce

Tempo medio di lettura: 1 minuto

L’Associazione fondali puliti del Ceresio (Asfopuce) ha effettuato nei giorni scorsi una pulizia dei fondali del lago sul versante svizzero, portando in superficie quintali di rifiuti, differenziati e successivamente smaltiti.

Un lavoro meticoloso, al quale hanno partecipato circa quaranta tra sub e appassionati di apnea, come riporta oggi il quotidiano La Prealpina, che a proposito dell’operazione cita inoltre il curioso ritrovamento dei resti di una Vespa, a cui si somma quello di una bicicletta, di pneumatici e rottami di vario tipo.

Le operazioni, si legge ancora sulle pagine del quotidiano locale, si sono svolte mediante l’impiego di “una draga del Ceresio, dotata di argano“, di una barca appoggio e di una “pilotina della Polizia lacuale con quattro agenti, che si sono immersi con i gruppi”.

Due i posti individuati per le immersioni: davanti ad una vecchia autofficina e nei pressi del porto dell’Arbostora, località Morcote, proprio di fronte alla sponda italiana divisa tra il divieto di balneazione imposto a Porto Ceresio e la qualità eccellente delle acque nella zona di Brusimpiano, secondo i parametri di Ats Insubria.

Ad inizio luglio era stata invece Legambiente ad intervenire sulla stampa locale dopo il preoccupante report di Goletta dei Laghi relativo allo stato di salute delle acque alla foce del torrente Vellone. Con un numero di batteri dieci volte oltre il limite consentito.

Foto dalla pagina Facebook “Asfopuce”

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127