Lago Maggiore | 16 Agosto 2019

Barca in avaria sul lago con dieci olandesi a bordo, a salvarli la Guardia Costiera

Sull'imbarcazione, ferma nei pressi dell'Isola Madre, vi erano anche ben sei bambini, fortunatamente solo un grande spavento per loro grazie all'intervento tempestivo

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Nel tardo pomeriggio di mercoledì 14 agosto la Sala Operativa della Direzione Marittima di Genova ha ricevuto tramite il Numero Blu 1530 una richiesta di soccorso per la presenza nelle acque del Lago Maggiore, nei pressi dell’Isola Madre, prospicente l’abitato di Stresa, di un’unità da diporto con a bordo dieci persone di nazionalità olandese, di cui sei bambini, rimasta in panne per avaria al motore.

Immediatamente l’Autorità coordinatrice delle operazioni di soccorso ha girato la segnalazione al Comando della Guardia Costiera con sede a Solcio di Lesa, che ha disposto il pronto invio sul posto del Battello d’Altura Veloce GC A 072, un’unità adibita all’attività SAR (Search and Rescue) sul bacino lacustre, da poco rientrata agli ormeggi per termine servizio di pattugliamento pomeridiano.

L’unità navale, alla massima velocità, è intervenuta sul posto ed ha intercettato l’unità in avaria ferma a pochissima distanza dall’Isola Madre. Le persone a bordo, alla vista della Motovedetta hanno attirato l’attenzione dei militari operanti, sbracciandosi.

Così, l’unità della Guardia Costiera, affiancato il natante in avaria, ha provveduto al trasbordo di nove delle dieci persone presenti a bordo (tre adulti e sei bambini), tutti in buone condizioni di salute anche se un pò spaventati per l’accaduto, lasciando a bordo il solo proprietario/conduttore.

Saliti a bordo del natante il 2° Abilitato ed il Motorista di turno della Motovedetta, dopo vari tentativi, sono riusciti a far ripartire provvisoriamente l’unità che, quindi, ha potuto riprendere la navigazione. Mantenendo i malcapitati a bordo, il Battello G.C. ha scortato l’imbarcazione fino al non lontano approdo da cui erano partiti in località Feriolo di Baveno.

Continua, dunque, la diuturna attività dei militari della Guardia Costiera, finalizzata istituzionalmente al soccorso ed alla salvaguardia della vita umana in mare e sulle acque lacustri, di stanza anche quest’anno nel periodo estivo (01 Giugno / 30 Settembre) sul Lago Maggiore.

Giova, altresì, ricordare che, sul tutto il territorio nazionale, è attivo, 24 ore su 24, il NUMERO BLU 1530 per ogni emergenza in mare e sui Laghi Maggiore e Garda.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127