Arcisate | 30 Luglio 2019

Comunità Montana del Piambello, Paolo Sartorio presidente con ampia maggioranza

Dopo le indiscrezione pubblicate ieri, conferme dopo l'assemblea. Quattordici i comuni favorevoli, quattro i contrari e due gli assenti. Rese note le linee di programma

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Come nelle Valli del Verbano, con l’elezione a presidente di Simone Castoldi, sindaco di Rancio Valcuvia, votato all’unanimità, anche Paolo Sartorio, vicesindaco di Cunardo, ieri sera ad Arcisate, è diventato presidente della Comunità Montana del Piambello, dopo aver ricevuto il consenso di un’ampia maggioranza.

Ben quattordici su venti i Comuni che lo hanno sostenuto: Arcisate, Bedero Valcuvia, Besano, Cadegliano Viconago, Clivio, Cremenaga, Cugliate Fabiasco, Cunardo, Lavena Ponte Tresa, Marzio, Porto Ceresio, Saltrio, Valganna e Viggiù. Ad esprimere il loro voto contrario, invece, sono state le amministrazioni comunali di Bisuschio, Brusimpiano, Cantello e Induno Olona, mentre solo due gli assenti, vale a dire Cuasso al Monte e Marchirolo.

Durante l’assemblea, inoltre, l’architetto 52enne ha svelato anche le linee programmatiche di mandato (cliccare qui per leggerle integralmente): due le parole che riecheggiano, anzitutto, che vengono evidenziate in particolare, vale a dire comunità e montana, con un’attenzione al territorio che, necessariamente, dovrà essere quella propria e fisiologica dell’ente.

“Comunità Montana – spiega il neo presidente Sartorio – è il luogo naturale ove si attua il riequilibrio tra le piccole realtà rimaste a presidiare le zone più impervie e montuose e le realtà di fondovalle in cui si sono moltiplicati la popolazione, i servizi, le infrastrutture”. Punti cardini di queste indicazioni con sviluppo, progetti e manutenzioni sono la difesa del territorio, la rete sentieristica locale e quella regionale, la rete cicloturistica, l’agricoltura e le foreste, il sito Unesco Trasnazionale del Monte San Giorgio e del massiccio Orsa Pravello, il lago Ceresio e la sua depurazione, le gestioni associate e il servizio di Protezione civile, senza dimenticare il servizio di Vigilanza Ecologica Volontaria, i rapporti con il Canton Ticino e l’associazione Comuni Italiani di Frontiera, i Servizi Sociali, i Piani di Zona, il Consultorio famiglie e l’Ospedale di Cuasso al Monte.

Particolari anche gli ulteriori obiettivi elencati, come il miglioramento del Sistema Informatico Comunale (SIC), la realizzazione della Banda Larga, di un’APP sul Sito Unesco Monte San Giorgio e dell’attenzione all’Agricoltura digitale.

Infine, è stata confermata, rispetto alle indiscrezioni di ieri, per la composizione della nuova giunta con Omar Algisi, vicesindaco di Cugliate Fabiasco, Debora Lonardi, consigliera comunale di Clivio, Franco Pozzi, assessore di Porto Ceresio, e Fabio Zagari, consigliere comunale di Arcisate. Gli assessori supplenti che saranno nominati questa sera, invece, saranno Bruna Jardini, sindaca di Valganna, Carmelo Chiofalo, vicesindaco di Viggiù, Stefano Bozzolo, consigliere comunale di Marchirolo, e Maurizio Frontali, sindaco di Marzio.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127