EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Besozzo | 4 Giugno 2019

A Besozzo torna Tacalaspina, street festival all’insegna dell’incontro tra culture

Appuntamento sabato, dalle 17, nel centro storico. Il sindaco Del Torchio: "Acqua gratuita e zero plastica, nel rispetto dell'ambiente". Spettacoli fino alle 24

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Tutto pronto per una nuova edizione di Tacalaspina, lo street music festival che torna a Besozzo per la giornata di sabato, 8 giugno, nel segno del divertimento, dell’incontro tra culture e dell’ecosostenibilità.

La storica manifestazione, organizzata dall’associazione I Care di Travedona Monate, e promossa in collaborazione con il comune di Besozzo, amplia la sua grandezza e la sua offerta: “Per il secondo anno l’amministrazione ha deciso di ospitare e patrocinare l’evento – spiega il sindaco di Besozzo, Riccardo Del Torchio – anche in seguito all’ottimo risultato del 2018 che ha visto una grande affluenza di pubblico nel centro storico, nel rispetto dell’ambiente e in un clima di festa e incontro, con proposte artistiche di qualità. L’amministrazione – prosegue il primo cittadino – darà un importante apporto logistico per consentire lo svolgimento della manifestazione in sicurezza. Inoltre, essendo da anni sensibile alle tematiche ambientali, contribuirà con l’offerta di acqua gratuita, così da eliminare le bottiglie di plastica. A questa iniziativa sono state invitate a collaborare le associazioni del paese, perché sia una giornata condivisa e partecipata. Apprezziamo la scelta dell’associazione I Care di devolvere parte dell’incasso della festa alla Caritas– ha sottolineato in conclusione Del Torchio – che ha una sua sede operativa proprio qui a Besozzo”.

Per quanto concerne le novità, l’area della festa sarà più grande rispetto alla prima edizione, e andrà a creare un anello intorno al centro storico del paese dove, a partire dalle 17 e fino a mezzanotte, sarà possibile ascoltare gruppi musicali, assaggiare piatti provenienti da diverse regioni e paesi del mondo, incontrare artisti di strada tra spettacoli ed acrobazie, partecipare a laboratori per bambini e girare tra le bancarelle d’artigianato. Gli stand gastronomici, quelli della birra e gli spettacoli aumentano di numero rispetto agli anni precedenti.

Durante la festa, inoltre, saranno messe a disposizione delle navette gratuite con partenza e arrivo dall’area industriale di Besozzo dalle 19 alle 24 (Seconda strada), e saranno messi a disposizione diversi parcheggi (presso Tigros e Moreno).

Tacalaspina è uno strumento di dialogo interculturale – afferma Angelo Fiombo dell’associazione I Care – una manifestazione che nasce con l’intento di creare uno spazio di scambio vero e autentico, mediato dal cibo e dalla musica che sono i principali vettori di pace e fratellanza tra i popoli. Ci siamo impegnati per fare in modo che la festa sia il più vivibile e piacevole possibile per tutti. Raccomandiamo di arrivare presto, così da non perdere nemmeno uno spettacolo”.

Proprio per quanto concerne gli spettacoli e le esibizioni musicali dal vivo, ecco tutti nomi degli artisti che si esibiranno sabato: Dieci Busker (jazz manouche, blues, folk, rock); The Trouble Notes (trio anglo tedesco americano di gypsy fusion); Gasparazzo Bandabastarda (storica formazione punk di Reggio Emilia); Ginger Bender (funky, groovy, elettronica tra presente e passato); Ottavio Ritcher (musica latina, jazz, blues, rock e dance); Ciapa No (cantautorato milanese); Belleville Stompers (jazz manouche); Collettivo Fujenti (pizzica e taranta); The Clouders (ukulele); Valentin Mufila (musica africana); Folklor Andino (musica ecuadoriana). Tra gli artisti di strada saranno presenti Peppino Marabita (intrattenitore . dalla verve spigliata e travolgente), Lallo (mimo, clown e giocoliere), i Cikabùm (acrobazie).

Per i golosi ci sarà l’imbarazzo della scelta tra arrosticini, hamburger e patatine, spaghetti, piatti tradizionali di Senegal ed Ecuador e tantissime altre specialità che saranno presenti agli stand gastronomici. Il tutto, come già sottolineato, nel rispetto dell’ambiente: Tacalaspina aderisce alla rete nazionale di “Zero Waste Italy”, l’associazione nata per diminuire i rifiuti. Durante l’evento non verrà utilizzata plastica, per una manifestazione con il minor impatto ambientale possibile. Tutto sarà sostituito con carte e materiale compostabile e biodegradabile.

Per tutte le informazioni sull’evento (comprese strade, parcheggi e altri dettagli sul programma), visitare la pagina Facebook di Tacalaspina, oppure scrivere all’indirizzo tacalaspina@libero.it. In caso di maltempo, la festa sarà rinviata al 9 giugno.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127