Varese | 11 Marzo 2019

Basket femminile: niente magia per la SCS Varese, un’altra sconfitta in casa

Non riesce la terza magia alla SCS Varese che perde tra le mura amiche contro La Itasl Alperia Bolzano mettendo a segno solo 35 punti

Tempo medio di lettura: 1 minuto

Un attacco “spuntato” ha condannato la SCS Varese alla sconfitta casalinga contro la Itas Alperia Bolzano, che non ha potuto schierare la sua punta di diamante Kathrin Ress. Il punteggio finale, 48 a 35, è emblematico della sterilità offensiva della squadra varesina, mai come sabato così imprecisa in attacco.

14/54 il totale al tiro, un 28% che non è molto lontano dalla percentuale di Bolzano, che ha chiuso con 18/59 pari al 31%, che però è bastato per conquistare due punti importanti.

Eppure Varese era partita bene, con Beretta a segno con continuità nei primi 10 minuti. Dopo la parità del primo quarto però la mano delle varesine è diventata “gelida” mentre Bolzano, che fino a quel momento aveva faticato contro la difesa biancorossa, ha trovato due bombe consecutive di Ruocco, che hanno  dato il primo allungo ospite, risultato poi fondamentale.

Le diverse difese proposte da coach Luca Visconti hanno avuto il merito di limitare l’attacco di Bolzano, ma Varese non ha mai segnato: in tre quarti solo 21 punti. “Abbiamo costruito tanto e abbiamo anche fatto buone scelte di tiro, ma davvero non abbiamo mai segnato”, ha detto al termine l’allenatore biancorosso che ha proseguito: “Della difesa non mi posso lamentare, siamo stati bravi a limitarle e a metterle in difficoltà, ma poi in attacco dobbiamo avere più fiducia, altrimenti gli sforzi sono vani”.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127