Canton Ticino | 19 Febbraio 2019

Ticino: lo psichiatra accusato di abusi sessuali resta in carcere, si cercano testimoni

Prorogata la carcerazione preventiva per il medico 53enne accusato nel dicembre 2018 di atti sessuali con persone incapaci di discernimento o inette a resistere

Tempo medio di lettura: 1 minuto

Novità sul caso del 53enne medico psichiatra attivo nel Sottoceneri contro cui, nel dicembre 2018, è stato aperto un procedimento penale per presunti reati legati ad atti sessuali con persone incapaci di intendere o di resistere.

Il Ministero pubblico comunica che è stata prorogata la carcerazione preventiva per l’indagato, inizialmente fissata a 7 settimane, e gli accertamenti degli inquirenti, coordinati dalla procuratrice pubblica Chiara Borelli, sono ancora attualmente in corso.

A tal proposito, la Polizia Cantonale invita eventuali testimoni o persone venute a conoscenza dei fatti a farsi avanti, contattando il numero 091.815.51.32 e ricorda inoltre la possibilità di rivolgersi, per una consulenza, al Servizio per l’aiuto alle vittime di reati, i cui contatti sono presenti sul sito ufficiale del Cantone.

Al momento non verranno rilasciate ulteriori informazioni.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127