Lombardia | 7 Gennaio 2019

Incendi boschivi, permane l’allerta su tutto il territorio. “Previsto ancora vento”

L'assessore Foroni: "11 elicotteri impegnati in tutta la Regione". La situazione permane complessa per il vento che ancora non ha smesso di interessare le aree colpite

Tempo medio di lettura: 3 minuti

La Sala operativa della protezione civile Regione Lombardia ha confermato il livello di moderata criticità (codice arancione) per rischio incendio boschivo nelle aree della Val Chiavenna, Alpi Centrali, Alta Valtellina (per la provincia di Sondrio), Verbano (per la provincia di Varese), Lario (Como, Lecco) e Area Pedemontana Occidentale (Varese, Como, Lecco); Brembo, Alto Serio-Scalve, Basso Serio-Sebino (Bergamo), Mella-Chiese, Garda, Valcamonica (Brescia)e Oltrepo’ Pavese.

“La situazione rimane criticaha affermato l’assessore al Territorio e Protezione civile Pietro Foroni – a causa di condizioni meteo che sinora hanno impedito di portare completamente al termine le bonifiche. Sono ancora al lavoro le squadre antincendio e i mezzi di soccorso. Il mio ringraziamento va al prezioso lavoro dei volontari e del personale che opera da ore in condizioni avverse e mettendo a rischio la propria incolumità”.

Pur scendendo dal livello di criticità elevata a quello di criticità moderata, la situazione permane complessa a fronte del vento che ancora non ha smesso di interessare le aree colpite. L’utilizzo o meno dei mezzi, soprattutto regionali, dipende infatti fortemente dalla situazione del vento che, localmente, può risultare ancora forte.

In alta quota (3000 metri slm) vento forte\molto forte già dal mattino di domani, martedì 8 gennaio, su tutta la fascia alpina, mentre si prevedono rinforzi nei bassi strati a partire dal pomeriggio, anche a carattere di foehn sul Nordovest: a tutte le quote su Valchiavenna, prevalentemente oltre i 500 metri slm su province di Varese, Como, Lecco e Oltrepò pavese; persistenti, ma solo oltre i 1000 metri e nei punti più esposti verso nord sulla Valtellina. Nella serata di domani locali intensificazioni del vento anche su fascia pedemontana e alta pianura occidentale. Sulle vette alpine di confine nevischio in tarda mattinata di domani 08/01, deboli nevicate isolate dal pomeriggio. Per mercoledì 9 gennaio si prevede un episodio di foehn probabilmente esteso a gran parte della regione che verrà rivalutato con
l’aggiornamento di domani.

A causa di questa situazione, vige il divieto assoluto di accendere fuochi nei boschi o a distanza da questi inferiore a cento metri, far brillare mine, usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli, motori, fornelli o inceneritori che producano braci o faville, gettare mozziconi accesi al suolo e compiere ogni operazione che possa creare pericolo di incendio. Scattano pertanto, per i trasgressori, le sanzioni previste dalla legge.

Stanno attualmente operando su tre incendi (Varese – Loc. Campo dei Fiori, Como – Gera Lario e Como – Valbrona) 11 elicotteri, 5 dei quali sono regionali.

– In Località Campo dei Fiori (Va), da inizio incendio ad oggi la superficie stimata percorsa dal fuoco è di circa 400 ettari di bosco ceduo. L’incendio risulta ancora attivo e il personale all’opera è costituito da 40 persone che fanno parte delle squadre AIB (antincendio boschivo) e 20 di vigili del fuoco volontari.

– A Gera Lario (Co), in località Berlinghiera da inizio incendio ad oggi è stimata una superficie andata a fuoco di 600 ettari, dei quali 360 di bosco ceduo e 240 di bosco di conifere. Nella mattinata odierna sono intervenute 13 unità antincendio boschivo e 6 squadre di volontari dei vigili del fuoco. Sempre in provincia di Como, a Valbrona, in località Monte Megna la superficie stimata percorsa dal fuoco ad oggi è di 15 ettari di bosco ceduo.

– A Sueglio (Lc), in Loc. Loco Penano, sono stati interessati dal fuoco 10 ettari di bosco ceduo. L’incendio è in bonifica con l’impiego di 2 squadre anticendio boschivo e 2 di vigili del fuoco.

La Sala operativa chiede di segnalare con tempestività eventuali nuove criticità che dovessero presentarsi sul proprio territorio, telefonando al numero verde della Sala di Protezione Civile regionale 800.061.160 o via mail agli indirizzi cfmr@protezionecivile.regione.lombardia.it o salaoperativa@protezionecivile.regione.lombardia.it.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127