Varese | 17 Dicembre 2018

Hockey, i Mastini Varese vittoriosi ai rigori con Bressanone

Partita epica in casa al Palalbani con Franchini che firma una rete da sogno. Il prossimo impegno vedrà i Mastini impegnati sul ghiaccio di Appiano nel weekend

Tempo medio di lettura: 3 minuti

La partita era da vincere e i Mastini hanno vinto, 4-3 ma ai rigori. La sconfitta del Pergine offre comunque ancora qualche speranza per la rincorsa al quinto posto, anche con un calendario complicato.

Partita bellissima quella di ieri sera. Varese mostruoso per almeno metà gara, poi alla fine la stanchezza ha prevalso. Poi il cuore giallonero ha fatto il resto, oltre a Franchini e Perna. Il primo sigla una rete impossibile, difficile anche da pensare a mente fredda. Il secondo sigla due rigori pesanti come macigni.

Inizio partita vibrante ed emozionante e il merito principale è dei Mastini che concludono verso la gabbia avversaria per cinque volte nello spazio di un minuto, chiamando subito in causa Kinkelin. Il Bressanone risponde per le rime ma Menguzzato annulla con reattività le due incursioni altoatesine. Ancora Varese con Franchini a sollecitare il goalie avversario, ma senza fortuna. Tutto in 90″. Il Bressanone trova la rete al 3’13”: una conclusione senza troppe pretese dalla linea blu incontra una deviazione che stava per ingannare Menguzzato, il quale altro non può fare se non deviare il puck, ma Daccordo è ben piazzato e infila il vantaggio ospite.

I Mastini accusano il colpo per i successivi 3 minuti ma poi arriva il meritato pareggio. Bella azione di Andreoni dietro la gabbia, M. Mazzacane raccoglie l’invito e supera Kinkelin. Ancora l’azione dei Mastini a impensierire la difesa altoatesina, ma il portiere è fantastico prima su Odoni e successivamente su una potente conclusione di Perna scagliata in situazione di uomo in meno. Il Varese ha l’occasione di sfruttare una doppia superiorità, ma lo fa male e il momento sfuma senza che i Mastini riescano a incidere. Primo tempo molto bello, veloce, fluido e ben giocato da entrambe le formazioni.

Il secondo drittel inizia con il Bressanone che prova ad accelerare nei primi istanti di gioco, ma una penalità costringe gli altoatesini a ripiegare, difendendo benissimo. L’azione corale nel powerplay non gira bene e ci pensa Franchini con una rete da incorniciare e da raccontare ai posteri: da dietro la gabbia di Menguzzato prende il puck, lo “incolla” alla stecca, pattina per 50 metri saltando in velocità e con dribbling secchi l’intera squadra avversaria e batte il portiere con un rasochiaccio che si infila diagonalmente alla destra. Rete pazzesca. Il Bressanone non ci sta e preme, ma nel momento migliore degli ospiti è ancora il canadese di Varese a firmare la terza rete con l’assistenza di M. Mazzacane, voluta e meritata.

All’inizio del terzo tempo una bella realizzazione di Bona accorcia le distanza: il giocatore supera un paio di avversari e supera Menguzzato sotto l’incrocio. Le penalità condizionano sicuramente i primi cinque minuti, dando al gioco poca continuità e molte interruzioni. Varese accusa un po’ di stanchezza dopo due tempi sontuosi e va in sofferenza sotto gli attacchi degli avversari che premono con continuazione. Franchini prova a caricarsi la squadra sulle spalle e guadagna un powerplay come fosse oro, ma oggi la superiorità numerica giallonera fatica a trovare sbocco. Gli assalti finali dei Falchi arrivano dopo un clamoroso palo colpito da Franchini ottimamente servito da Di Vincenzo. Tanto cuore per i Mastini che difendono molto bene anche in 3 contro 5. A 14″ dall’ultima sirena, con l’uomo di movimento in più in seguito al richiamo di Kinkelin in panchina, Bona confeziona la beffa con una bella conclusione dalla distanza che batte Menguzzato.

Il supplementare dice poco, anche se il Bressanone è più propositivo, ma si va ai tiri di rigore. Dopo una lunga serie è Perna a mettere il punto esclamativo sull’incontro.

Il prossimo impegno vedrà i Mastini impegnati sul ghiaccio di Appiano nel prossimo fine settimana.

Mastini Varese – Bressanone 4-3 (1:1 2:0 0:2 OT 0:0 SO 3:2). 3’13” (B) Daccordo (Gusella), 8’07” (MV) M. Mazzacane (Franchini, Andreoni), 24’05” (MV) Franchini PP1, 35’21” (MV) Franchini (Di Vincenzo, M. Mazzacane), 41’17” (B) Bona (Tauber, Stua), 59’46” (B) Bona (Sottsas, Rainer).
Rigori – Reti Varese: Franchini, Perna, Perna. Reti Bressanone: Daccordo, Sottsas.

Mastini Varese: 33 Menguzzato (81 Masini), 8 Cesarini, 11 Papalillo, 14 Barban, 22 E. Mazzacane, 25 Cortenova, 26 Grisi, 34 F. Borghi, 64 Lo Russo, 4 Perna, 12 Franchini, 16 Vanetti, 17 Andreoni, 21 M. Mazzacane, 23 Malacarne, 27 Sorrenti, 32 P. Borghi, 75 Di Vincenzo, 88 Privitera, 91 Raimondi, 97 Odoni. Coach: Massimo Da Rin.

Bressanone: 35 Kinkelin (30 Kosta), 18 Major, 21 Casanova Stua, 25 Wagger, 44 Gusella, 70 Scardoni, 77 Rainer, 7 Demetz, 8 Tauber, 9 Braito, 13 Bona, 15 Pardeller, 55 Daccordo, 61 Sottsas, 71 Rossaro, 78 Messner, 86 Rizzo. Coach: Marco Scapinello.

-->
"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127