Maccagno con Pino e Veddasca | 6 dicembre 2018

Natura e artificio a Maccagno: una nuova mostra collettiva al Civico Museo Parisi Valle

Un piccolo incontro artistico a Maccagno con Alida Bardelli, Fabrizio Menotti, Marcello Papaleo e Cristina Rubinato. Inaugurazione sabato 8 dicembre alle 17.30

Tempo medio di lettura: 2 minuti

“Natura e artificio a Maccagno. Petite rencontre di Alida Bardelli, Fabrizio Menotti, Marcello Papaleo e Cristina Rubinato” è il titolo della prossima collettiva curata da Clara Castaldo e ospitata al Civico Museo Parisi Valle di Maccagno con Pino e Veddasca a partire da sabato 8 dicembre e fino a domenica 3 febbraio (inaugurazione sabato 8 dicembre, alle ore 17.30).

“Siamo particolarmente lieti di ospitare questo gruppo di autori nel nostro museo – osservano il sindaco Fabio Passera e l’Assessore Alessandro Fazio -. Diamo seguito, in questo modo, all’intenzione di allestire mini-collettive per offrire al pubblico rassegne corali che diano spazio a più voci, a diversi stili che hanno la fortuna e l’opportunità di incontrarsi. Crediamo che sia un bel messaggio di inclusione sociale, di dialogo creativo oltre che di vera opportunità di confronto e di miscellanea artistica”. In più, come sempre, sarà allestito anche per quest’occasione un corner speciale intitolato “Fusioni & Libri d’Artista. Fonderia Battaglia e Stamperia Giancarlo Sardella”.

“Nello spazio di un prezioso e significativo angolo, allestito da Danila Denti e Dino Mariani – proseguono Fabio Passera ed Alessandro Fazio – il Museo Parisi Valle presenta piccoli bronzi, realizzati dalla Fonderia Battaglia con la sapienza della tecnica a cera persa a confronto con una serie di libri d’Artista stampati da Giancarlo Sardella, in un dispiegarsi di bellezza ed esemplarità. La piccola ma significativa raccolta propone un dialogo tra due settori di alto artigianato: la fonderia artistica e la stamperia d’arte, realtà che hanno operato intensamente nel ricchissimo periodo artistico milanese passato e recente”.

“Le dieci magistrali fusioni in bronzo esposte provengono dalla collezione di Dino Mariani, maccagnese, che ha diretto con passione e per decenni la storica Fonderia d’Arte Battaglia di via Stilicone, a Milano (in questa officina è stato realizzato, per esempio, il ‘Cavallo morente’ di Francesco Messina per la sede RAI di Roma). Una decina di bronzetti di altissima qualità sono stati scelti per la bellezza delle forme e per la personalità degli scultori, autentici maestri. Queste opere dialogano con alcuni libri d’artista realizzati da Giancarlo Sardella, stampatore d’arte urbinate”, concludono Passera e Fazio.

“La collettiva intitolata ‘Natura e artificio a Maccagno. Petite rencontre’ – racconta Clara Castaldo – ha l’obiettivo di illustrare, attraverso i lavori di Alida Bardelli, Fabrizio Menotti, Marcello Papaleo e Cristina Rubinato le possibili declinazioni in chiave artistica di dettagli vegetali, particolari naturalistici e vedute di paesaggio: un particolare e originalissimo incontro tra mondo naturale e invenzione tecnologica, tra universo ambientale e ri-creazione artistica, dettata dall’estro e dalla visionarietà dei diversi autori. Come sempre, un ringraziamento prezioso alla squadra che ha reso possibile tutto questo: Giorgio Bianchi, Michele Campana, Giovanni Colombo, Rosaria Mendetta, Dario Cesaretto e la Pro Loco di Maccagno”.

Inaugurazione: sabato 8 dicembre, alle 17.30. Fino a domenica 3 febbraio 2019. Orari: venerdì dalle 14.30 alle 18.30
Sabato e domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 18.30.

Per ulteriori informazioni consultare il sito internet del museo.

-->
"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127