Ispra | 9 novembre 2018

Il progetto del Rotary Laveno Luino Alto Verbano contro il bullismo

Si è concluso ieri il primo progetto a Ispra, il presidente Giuseppe Taldone: "Dal cyberbullismo danni psicologici irreparabili, prevenzione fondamentale"

Tempo medio di lettura: 1 minuto

Il Rotary Laveno Luino Alto Verbano ha realizzato un articolato progetto sul cyberbullismo, promuovendo una serie di incontri d’approfondimento e discussione nel Medio e Alto Verbano.

Come evidenziato dal presidente dottor Giuseppe Taldone, questi incontri, tenuti da professionisti con ampia esperienza nel settore e partiti un anno fa circa, hanno coinvolto diverse scuole tra cui le scuole elementari e medie di Arona, Sesto Calende, Besozzo e Ranco.

Il progetto si è concluso ieri, mercoledì 7 novembre, presso la sala dell’Oratorio Parrocchiale di Ispra, con un interessante convegno riepilogativo tenuto dalla dottoressa Cristina Mastronardi e dall’avvocato Lidia Maria Muser. A fare gli onori di casa il past president del Rotary Club Laveno Luino Alto Verbano, Enrico Maranzana.

“Il bullismo è un comportamento sociale violento che agisce sotto il profilo fisico ma anche psicologico e che ha finalità oppressive e vessatorie – spiga il presidente Giuseppe Taldone -. Oggi più di un terzo del bullismo è online (chat, sms, email, siti web) e viene appunto definito cyberbullismo. È un problema assai grave visto che far circolare foto spiacevoli o inviare mail contenenti materiale offensivo può creare danni psicologici irreparabili, soprattutto in considerazione del fatto che sempre più spesso le vittime sono pure minorenni”. Presenti all’evento il sindaco di Ispra Melissa De Santis e tanti genitori ed insegnanti.

Foto realizzata al termine del convegno sul Cyberbullismo realizzato dal Rotary presso la sala dell’Oratorio parrocchiale di Ispra (mercoledì 7 novembre 2018)

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127