Luino | 4 Settembre 2018

Luino, “Monitorate la strada sulla diga di Creva, c’è un ponte logorato”

Si alza l'attenzione dei cittadini dell'Alto Varesotto dopo il crollo del Ponte Morandi. Negli scorsi il Governatore Fontana ha scritto al ministro Toninelli

Luino,
Tempo medio di lettura: 2 minuti

Dopo la tragedia di Genova, non solo a livello nazionale, le istituzioni si sono mosse per monitorare tutte le infrastrutture presenti sul territorio, ma anche localmente, dalle Regioni ai comuni, vi sono stati interventi e decisioni che avevano l’obiettivo di controllare ponti, viadotti e cavalcavia.

La Lombardia, tramite le parole del Governatore Attilio Fontana, ha scritto a Danilo Toninelli, ministro delle Infrastrutture e Trasporti, affermando che la regione è pronta ad istituire una cabina di regia per il monitoraggio dei ponti.

Anche sul territorio dell’Alto Varesotto, come testimoniato dalle preoccupazioni dei cittadini, nei giorni successivi al crollo del ponte Morandi, su Facebook si era posta l’attenzione al ponte che collega Luino a Maccagno con Pino e Veddasca, quello presente prima della galleria che porta a Colmegna. La presenza di due puntelli, infatti, ha creato qualche paura tra le persone che quella strada la percorrono quotidianamente. Anche il sindaco Andrea Pellicini, che aveva scritto lo scorso anno ad Anas, aveva chiesto chiarimenti all’ente competente che, allora, aveva rassicurato che si trattava di semplici interventi di manutenzione per realizzare alcuni lavori. Ad oggi, però, nessuna opera è ancora iniziata.

Oltre alla situazione tra Luino e Colmegna, però, è stata segnalata da un cittadino in redazione, con alcune foto a corredo, anche una criticità che riguarda la strada della diga di Creva, che collega il paese lacustre a Cremenaga. Qui in un tratto di via Provinciale, infatti, vi è “un piccolo ponte, con una trave in cemento armato che attraversa un piccolo torrente subito a lato della diga, è ormai anno dopo anno sempre più logorato dagli agenti atmosferici e dal traffico”.

L’armatura – spiega il cittadino -, oramai gravemente ossidata, continua ad erodere il calcestruzzo ad essa ancorato, in un costante degrado. Spero che gli enti competenti intervengano e compiano verifiche al più presto. È la terza segnalazione in sette anni che faccio”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127