Varese | 24 luglio 2018

Massimo Popolizio chiude “Tra Sacro e Sacro Monte” 2018 interpretando i grandi della poesia

Questa sera Mussapi con “Voci prima della scena”, la poesia per il teatro, nella location Camponovo. Navette gratuite da centro città e zona stadio

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Ultimi appuntamenti per l’edizione 2018 del Festival “Tra Sacro e Sacro Monte”. Questa sera, alle 21, nella location Camponovo, il poeta Roberto Mussapi ha proposto “Voci prima della scena”, mentre giovedì 26 si chiuderà sulla Terrazza del Mosè con Massimo Popolizio e “La parola rivoluzionaria”, un excursus sulla poesia da Michelangelo a De André.

Verso la fine del secolo prima con “Voci dal buio”, poi con “La grotta azzurra” ed una serie crescente di opere drammatiche, Mussapi ha ripreso e riformulato con convinzione la poesia per teatro che non è un rifiuto, ma un’estensione della poesia lirica. Nel volume “Voci prima della scena” raccoglie monologhi in versi, a volte commissionati da attori o registi, a volte per nulla, scritti senza richiesta. Da tempo nella sua opera poetica e teorica, Mussapi ha riportato la poesia nel teatro e il teatro nella poesia, attingendo alle loro origini – tragedia greca e dramma elisabettiano – dove, a partire dai massimi Eschilo e Shakespeare, poesia e teatro sono inscindibili.

Prima dello spettacolo, sarà realizzato il tradizionale aperitivo in Terrazza nella suggestiva location Camponovo con vista sulla vallata prealpina al tramonto. L’Hotel Ristorante Al Borducan, invece, resterà aperto fino alle 23 per frugali cene post-spettacolo (prenotazione consigliata). Per raggiungere la cima del Sacro Monte è organizzata una navetta messa a disposizione da Morandi Tour al costo di 5 euro (andata e ritorno) con partenza alle 19.30 da piazza Monte Grappa.

Il grande interprete del cinema e del teatro italiano Massimo Popolizio torna al Sacro Monte per fare un vero e proprio viaggio con il pubblico e chiudere il Festival 2018. Un percorso nella parola rivoluzionaria e dirompente della poesia, fondamentale da riscoprire oggigiorno e da rivivere come parola viva e non legata al passato. Un vero affondo nei versi di grandi poeti: da Michelangelo a Fabrizio De André passando per Eugenio Montale, Alda Merini, Dino Campana, Mario Luzi, Roberto Mussapi ed altri ancora per arrivare fino a Lucio Dalla. Per riscoprire in questi grandi autori l’irruenza delle grandi domande dell’uomo sulla vita l’amore e il senso religioso.

La cima del Sacro Monte potrà essere raggiunta dalla zona stadio grazie a navette gratuite offerte da Autolinee varesine e dal centro città quelle messe a disposizione da Morandi Tour, con rientro al termine dello spettacolo. Prenotazione necessaria.

(Foto © Fabio Borile)

-->
"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127