Varese | 21 giugno 2018

Torna il Festival “Tra Sacro e Sacro Monte”, Chiodi: “Era il momento di osare di più”

Come ogni anno, anche la nona edizione della rassegna, con i suoi quattro appuntamenti nel mese di luglio, vuole dar vita a momenti di vita buona

Tempo medio di lettura: 2 minuti

È tutto pronto per la 9ª edizione del Festival teatrale “Tra Sacro e Sacro Monte”, appuntamento culturale che porterà, dal 5 al 26 luglio, grandi protagonisti della scena contemporanea sulla vetta della via Sacra di Varese. Un appuntamento realizzato dall’associazione “Kentro” in parternariato col Comune di Varese, con la proficua collaborazione tra le varie realtà del territorio.

La vera novità per l’anno 2018 è la scelta di lasciare l’eco della prosa, che in questi anni ha segnato il cammino della rassegna, per puntare sulla poesia detta. “Dopo otto anni di grande prosa, ho deciso che era il momento di osare di più – ha spiegato Andrea Chiodi, direttore artistico del Festival fin dalle sue origini -. La poesia è un viaggio meraviglioso che si percorre insieme al poeta: è la scoperta di immagini e suoni che rimandano ad altro; è forse la forma più sintetica della scrittura”.

Quattro serate di riflessione – cui faranno da corollario iniziative di teatro itinerante e incontri con l’autore -, nel corso delle quali verrano affrontati grandi testi e temi, in uno spazio unico, immerso nella bellezza. I versi poetici, infatti, saliranno al cielo dalla Terrazza del Mosè, in cima al Sacro Monte, che farà da cornice.

Un’iniziativa cui parteciperanno puntualmente grandi artisti, quali Gabriele Lavia in apertura il 5 luglio con il suo “Leopardi. Infinito”; Proxima Res con Laura Marinoni che, per la terza volta al Festival, giovedì 12 luglio dirà “Testori. Passio, Crocifissione”; la settimana successiva, Federica Fracassi affezionata alla rassegna sia come protagonista, per due volte, sia come spettatrice, con Ada Negri; e infine Massimo Popolizio che il 26 luglio chiuderà con “Da Michelangelo a Fabrizio De André. La parola rivoluzionaria”.

Alla programmazione poetica si affianca il progetto “Iceberg” di teatro itinerante “Il Sacro Monte: storia del rifugio di santi e rivoluzionari”, con Karakorum Teatro che proporrà uno spettacolo nel quale il pubblico è condotto in una salita al Monte per raccontare di quel mettersi in viaggio alla ricerca di qualcosa di meglio, una speranza, un desiderio (8, 12 e 22 luglio).

Inoltre saranno due gli speciali incontri col poeta: Davide Rondoni e il suo “L’allodola e il fuoco. Le cinquanta poesie che accendono la vita” e con Roberto Mussapi, protagonista con “Voci Prima della scena”. Invece, nel fuori cartellone, alla Casa Museo Lodovico Pogliaghi, un progetto legato al teatro nelle case e nelle case-museo, con Oscar De Summa, uno dei più interessanti autori e attori della scena contemporanea, in “San Francesco Live”.

Nei giovedì del Festival, la cima del Monte potrà essere raggiunta dal centro di Varese grazie alla navetta gratuita offerta da Morandi Tour, con rientro al termine dello spettacolo. Inoltre, prima degli spettacoli, saranno realizzati i tradizionali aperitivi in Terrazza nella suggestiva location Camponovo con vista sulla spianata prealpina, oltre alla possibilità di take away su prenotazione.

(Foto © Fabio Borile)

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127