EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Varese | 2 Febbraio 2018

Varese, medici e pazienti a confronto sul tema delle Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali

Nella nostra provincia ogni anno vengono poste 11 nuove diagnosi ogni 100.000 abitanti. L’incidenza più elevata riguarda giovani adulti di età compresa tra i 20 e i 40

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Domani, sabato 3 febbraio, nell’Aula Michelangelo dell’Ospedale di Circolo, si terrà l’ottavo l’incontro varesino dedicato alle Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali alla presenza di medici e pazienti organizzato da “AMICI Lombardia” con il patrocinio dell’Azienda Socio Sanitaria Territoriale dei Sette Laghi.

Presidenti dell’incontro saranno il Dr. Sergio Segato, direttore dell’Unità Operativa di Gastroenterologia dell’Ospedale di Circolo di Varese e il Dr Claudio Tosetto, Responsabile del Servizio di Prevenzione e Cura delle Dipendenze dell’ATS, con la segreteria scientifica del Dr. Claudio C. Cortelezzi, responsabile dell’Ambulatorio delle MICI dello stesso ospedale. Interverrà il dottor Salvo Leone, Direttore di AMICI ONLUS. Gli specialisti presenti, il dottor Marco Parravicini della Gastroenterologia di Varese ed i dottori Antonello Faeti, Roberto Gaggini e Vincenzo Stefano del Centro Antifumo Ser.T di Arcisate, terranno relazioni scientifiche su temi di attualità in questo campo. In particolare, insieme ad una trattazione dei fattori di rischio della malattia, verrà affrontato il tema del tabagismo sia nei suoi effetti generali sia in relazione agli specifici problemi relativi alla Malattia di Crohn. Verrà altresì proposto un riferimento operativo per tutti coloro che vorranno intraprendere un percorso di cura dalla dipendenza dal fumo. Seguirà una discussione aperta a tutti i partecipanti.

Le Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali, MICI o IBD secondo l’acronimo inglese di Infiammatory Bowel Disease, sono caratterizzate da un processo infiammatorio cronico che nella Colite Ulcerosa (CU) è caratterizzato da una diffusa infiammazione mucosa limitata al colon mentre nella Malattia di Crohn (MC) l’infiammazione transmurale e segmentaria può interessare potenzialmente qualunque segmento del tratto gastrointestinale. In entrambe le patologie possono essere interessati anche distretti corporei extraintestinali (articolazioni, cute, occhio, ecc..). Il decorso di entrambe è caratterizzato da fasi di attività intervallate da periodi di remissione, con un variabile rischio di complicanze nel corso del tempo tra cui stenosi, fistole, coinvolgimento perianale e conseguente chirurgia (MC) o refrattarietà alla terapia medica e conseguente chirurgia (CU). Il processo infiammatorio cronico intestinale, inoltre, espone nel tempo ad un aumentato rischio di cancro colorettale. Le attuali strategie terapeutiche sono, di conseguenza, volte ad evitare, per quanto possibile, l’insorgenza di tali complicanze. L’incidenza più elevata riguarda giovani adulti di età compresa tra i 20 e i 40 anni, anche se l’esordio può avvenire a qualsiasi età. Entrambi i sessi sono colpiti in egual misura.

Nella nostra provincia ogni anno vengono poste 11 nuove diagnosi ogni 100.000 abitanti. L’UO di Gastroenterologia dell’ Azienda Socio Sanitaria Territoriale dei Sette Laghi segue circa 1500 persone affette da MICI. L’associazione Amici è costituita da persone affette da Colite Ulcerosa o Malattia di Crohn e dai loro familiari. Comitati di medici specialisti affiancano l’associazione sulle tematiche medico sociali e coordinano le iniziative di studio e di ricerca a carattere più strettamente scientifico. Si ritiene che ci siano oggi in Italia circa 200.000 ammalati, per la maggior parte in età giovanile. Tutte queste persone vanno incontro a problemi non piccoli nella vita di tutti i giorni; l’associazione intende cercare di rimuovere gli ostacoli che impediscono la loro realizzazione familiare e sociale .

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127