Bruxelles | 13 Gennaio 2018

Dalla Ue stop ai costi extra nei pagamenti con le carte di credito

Le stime del risparmio di tutti i cittadini si aggirerebbe a 550 milioni di euro l'anno. Il tema del pagamento con le carte è da tempo oggetto di dibattito

Tempo medio di lettura: 1 minuto

(ANSA) Da oggi i consumatori europei risparmieranno fino a 550 milioni di euro all’anno – stima il vicepresidente della Commissione Ue Valdis Dombrovskis – grazie alla nuova direttiva sui servizi di pagamenti (PSD2) che tra le altre cose taglierà i costi extra delle transazioni con carte di credito o di debito, sia online che nei negozi.

Le nuove norme aprono anche il mercato europeo dei pagamenti a tutte le società che offrono tali servizi, e che avranno accesso alle informazioni sui conti correnti. Inoltre, introducono requisiti di sicurezza più stringenti per i pagamenti elettronici e per la protezione dei dati finanziari dei consumatori.

Aumentano anche i diritti dei cittadini: viene ridotta la responsabilità per i pagamenti non autorizzati, e viene introdotto un diritto al rimborso “incondizionato” per i pagamenti diretti in euro.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127