Brissago Valtravaglia | 12 gennaio 2018

Educandato di Roggiano, assegnato le borse di studio “Premio Tommaso Reggio”. Ecco i vincitori

L'istituto scolastico ha assegnato i riconoscimenti agli alunni più meritevoli: Chiara Palmieri e Andrea Mario Medici (5a) e Asia Costa e Francesca Palmieri (3e)

Applausi e lacrime di felicità hanno accompagnato la consegna borse di studio, che si è svolta lo scorso martedì all’Educandato Maria SS Bambina di Roggiano.

L’ambito premio è tradizionalmente assegnato il 22 novembre, data in cui il calendario canonico ricorda il Beato Tommaso Reggio, ma, per quest’anno scolastico, la cerimonia è stata posticipata al 9 gennaio ed unita alla Santa Messa per celebrare solennemente il 200° anniversario della nascita del Beato fondatore della congregazione delle Suore di Santa Marta, che da 60 anni conducono l’Educandato.

La scelta dei più meritevoli si basa sulla capacità degli alunni di aiutare gli altri, di impegnarsi nello studio e di essere protagonisti attivi nella creazione di un clima di classe sereno, gioioso e collaborativo. Un altro aspetto fondamentale è che gli alunni appartengono alle ultime classi del Primo ciclo dell’istruzione –ovvero 5a Primaria e 3a media – poiché si va a premiare quel percorso di crescita che è sintetizzato nel motto della scuola: “Fai fiorire il bene”.

Le due borse di studio per la classe 5a della scuola Primaria sono state assegnate a Chiara Palmieri e ad Andrea Mario Medici, quelle per le classi 3e della Secondaria di primo grado ad Asia Costa (sez. A) e a Francesca Palmieri (sez. B). Ricevuta la pergamena e l’assegno, gli emozionatissimi premiati sono stati abbracciati dalle famiglie, dai docenti e dalle Suore e hanno festeggiato insieme ai compagni con una golosa merenda.

Per conoscere le attività dell’Educandato è possibile rivolgersi alla segreteria (tel. 0332.575101), ma anche visitare la scuola nel prossimo Open Day sabato 20 gennaio dalle ore 14.30 alle ore 17.30.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"