Luino | 19 Dicembre 2017

Luino, è di un 60enne residente a Brezzo di Bedero il cadavere trovato nel lago domenica

Il corpo senza vita dell'uomo era stato ritrovato nelle acque antistanti Colmegna, a dodici metri di profondità, da parte di alcuni sub durante un'immersione sportiva

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Il cadavere ritrovato domenica scorsa nelle acque del lago Maggiore a Colmegna, frazione di Luino, è di un uomo tedesco di 60 anni che da qualche anno era residente a Brezzo di Bedero, dove viveva da solo. La conferma è arrivata nella tarda mattinata di oggi, quando alcuni parenti, informati del ritrovamento, hanno identificato la salma presso l’obitorio di Varese.

Erano stati alcuni sub, usciti in un’immersione sportiva, a trovare il corpo dell’uomo senza vita, a dodici metri di profondità. Dopo aver lanciato l’allarme erano stati i sommozzatori da Milano a recuperare il cadavere, ma sul posto erano intervenuti anche i Carabinieri ed i Vigili del Fuoco di Luino.

I vicini di casa del 60enne tedesco, H. J., classe 1955, non si erano accorti della sua assenza, nonostante non si avessero notizie da diversi giorni. Una volta venuti a conoscenza del ritrovamento di un corpo in fondo al lago, però, avevano avvisato i militari dell’arma luinesi, che a loro volta hanno rintracciato l’ex moglie ed il fratello in Germania. Questi, arrivati a Varese stamane, hanno riconosciuto la salma del loro congiunto. Pare che l’uomo soffriva di depressione da tempo.

E’ fissata per domani, invece, l’autopsia che chiarirà la causa della morte dell’uomo. Smentita, quindi, la possibilità che il corpo dell’uomo ritrovato fosse quello del 57enne svizzero residente ad Ascona, che ha fatto perdere le sue tracce il 27 settembre scorso.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127