Luino | 18 dicembre 2017

Luino, è di un uomo il cadavere trovato nelle acque del lago

Il corpo pare sia riconducibile ad un uomo scomparso in Ticino a settembre. E' stato ritrovato da alcuni sub immersi nel lago. Le prime ipotesi portano al suicidio

Ha destato molto scalpore su tutto l’Alto Varesotto il ritrovamento del cadavere di un uomo nel tardo pomeriggio di ieri, domenica 17 dicembre, nelle acque di Colmegna, frazione di Luino.

A trovare il corpo senza vita sono stati alcuni subacquei che, durante un’immersione sportiva nei fondali del lago Maggiore, hanno scoperto il cadavere a circa dodici metri di profondità. A lanciare l’allarme sono stati proprio gli sportivi, che dopo il ritrovamento sono usciti subito dall’acqua.

Sul posto, così, sono arrivati i Vigili del Fuoco del distaccamento di Luino con un’autopompa e gli specialisti sommozzatori da Milano. Il corpo senza vita, dopo essere stato recuperato, è stato affidato all’autorità giudiziaria che ha effettuato le primi analisi ed gli accertamenti di rito in loco. Nulla trapela, però, sulle cause che hanno condotto alla morte l’uomo e da quanto tempo il cadavere si trovava sul fondo del lago a Colmegna. Questo lo potrà stabilire solo l’autopsia.

Da quanto si apprende, però, potrebbe trattarsi di un uomo scomparso in Ticino a settembre, ma al momento non vi è ancora nessuna conferma. Le indagini sono affidate ai Carabinieri della Compagnia di Luino, intervenuti sul posto insieme ai Vigili del Fuoco e al Nucleo Navale dell’Arma. Saranno loro, insieme alla magistratura, a sciogliere ulteriori informazioni.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"