EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Ostia Lido | 4 Dicembre 2017

Emma Petrolo campionessa italiana, scoppia la festa per la Judo Bu-Sen Luino

Grande vittoria per Emma Petrolo che arrivata da favorita alle finali si è aggiudicata l'oro. Grande la soddisfazione per la società luinese e il mastro Leo Marano

Emma Petrolo campionessa italiana, scoppia la festa per la Judo Busen Luino
Tempo medio di lettura: 2 minuti

Pronostico rispettato per la giovane atleta luinese che, gara dopo gara e sempre sul gradino più alto alto del podio, si è confermata ai massimi livelli nazionali, conquistando ieri ad Ostia Lido il titolo di campione italiana di judo categoria Esordienti 2017 (kg.70)

Emma, una ragazza “d’oro”, raggiunge questo risultato vincendo quattro incontri in un girone con ben diciassette avversarie. Tutte le vittorie sono arrivate a diversi ippon, il ko del judo, nel primo minuto di gara, ed hanno regalato una finale mozzafiato contro la pugliese Giorgia Paglialonga, la seconda in classifica della ranking list. Nella finale Paglialonga è stata aggredita immediatamente da Emma con due waza-ari e poi ippon con immobilizzazione.

L’arbitro fischia la fine dell’incontro, Emma è campionessa e scoppia in un pianto liberatorio. “Per qualsiasi sportivo serio – racconta il maestro Leo Marano – è evidente il lavoro e la perseveranza che richiede un risultato così rilevante. Per Emma è così. Mi soffermo solo su alcuni particolari: allenamenti duri e cariche emotive non sono mancate, tanto che un po’ di nascosto, la nostra campionessa è andata in crisi diverse volte, ma il suo carattere l’ha fatta sempre reagire. Tecnica, testa e fisico, potenzialità che lei ha e che la proiettano nel mondo del judo con aspettative sempre maggiori”.

Emma, solo quattordicenne, per amore dello sport, frequenta attualmente il Liceo Sportivo ‘Maria Ausiliatrice’ di Varese”. L’associazione luinese Judo Bu-Sen Luino, con il Maestro 5° dan Leonardo Marano, han fatto di lei una piccola promessa sportiva ma, in questa occasione è necessario anche ricordare e elogiare Elena Benecchi, aiuto insegnante e coach in questa occasione, che ha seguito a bordo tatami le due atlete finaliste. Insieme ad Emma, infatti, c’era anche Sofia Pignatiello, per la seconda volta in finale in due anni.

Purtroppo Sofia non è riuscita ad andare sul podio, ma ha fatto una gara che la premia comunque. Ha vinto il primo incontro per ippon e ci ha provato caparbiamente anche nel secondo match che, invece, non è andato a buon fine. In seguito perde anche nei recuperi e non va oltre il decimo in classifica nel suo girone, composto da ventotto atlete cat. Kg. 44.

Il Judo Bu-Sen Luino con le sue due atlete, nella classifica per società risulterà nelle prime dieci. Adrenalina per tutti, in primis i genitori che hanno sofferto e gioito da vicino, in dieci presenti per il tifo. “Vogliamo ringraziare – conclude il maestro Leo Marano -, anche qui le tantissime persone che ci hanno fatto i complimenti via Facebook e non, e ringraziare lo sponsor di Lavena Ponte Tresa ‘Lavena Graniti’, che per questa occasione ci ha fornito le felpe azzurre con su il tricolore”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127