EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
26 Marzo 2017

La Canottieri Luino protagonista a Londra, una bella esperienza per 15 studenti tresiani

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Si è chiusa ieri l’avventura londinese per i quindici ragazzi dell’Istituto “A. Manzoni” di Lavena Ponte Tresa, che hanno partecipato alla Junior Sculling Head. Grande soddisfazione per tutti, soprattutto per la Canottieri Luino, per la preside Chiara Galazzetti e per il professor Claudio Bossi. Ecco com’è andata, con i risultati del weekend dalla regata di Caslano.

La Canottieri Luino protagonista a Londra, una bella esperienza per 15 studenti tresiani. Buona prestazione per i 15 studenti dell’Istituto “A. Manzoni” di Lavena Ponte Tresa in occasione della Junior Sculling Head. La trasferta, sostenuta grazie anche all’azienda Econord, ha visto la rappresentativa studentesca raggiungere Londra nella serata di mercoledì, visitare la città giovedì e poi affrontare la regata nel pomeriggio di venerdì. Ad accompagnare il team, anche il vicesindaco di Lavena Ponte Tresa, Donata Mina, il professor Claudio Bossi, la responsabile del settore scuole della Canottieri Luino, Rosy Spozio, e il vicepresidente della Canottieri Luino, Lorenzo Lissoni.

I risultati di Londra. Partito con il numero 432, il 4 di coppia femminile con timoniere si piazza al cinquantasettesimo posto nella classifica di categoria. Soddisfazione, quindi, per Gaia Amato, Gaia Bignami, Zoe Lesina Martinelli, Stefania Pernorio ed Elisa Pupo. Un gradino più sotto, in cinquantottesima posizione, termina l’avventura dell’otto di coppia con timoniere. Parliamo di Nicholas Aiello, Davide Burlotti, Emanuele Caria, Davide Carteni, Ricardo Miglioli, Matteo Monico, Federico Musso, Mattia Nucifora, Simone Pezzini e Andrea Rusconi. La giornata, soleggiata ma ventosa, ha reso la regata più difficile del previsto, ma entrambi gli equipaggi, nonostante siano esordienti, si sono ben comportati rendendo orgogliosi genitori, allenatori e insegnanti presenti per un totale di oltre 40 persone tra atleti e accompagnatori.

Emozionata la preside dell’istituto Chiara Galazzetti: “I ragazzi sono stati tostissimi! Sono molto orgogliosa di loro!”. Il professor Bossi, accompagnatore del gruppo, ha potuto far vivere ai ragazzi un esperienza sportiva e formativa unica che rimarrà impressa nella memoria di tutti i ragazzi. Rientrati in Italia, sabato sera, pronti per preparare una nuova avventura per il 2018. Il progetto formativo, condiviso con la Comunità Montana del Piambello che ha finanziato gran parte dell’acquisto del fiammante otto Filippi intitolato alla memoria di Maria Angela Bianchi apprezzato vicepresidente dell’Ente territoriale, ha così raggiunto il suo importante scopo. “In Italia una manifestazione così è difficile da immaginare, tante barche in acqua in rappresentanza della propria scuola, una partenza ogni 20 secondi dalle 9.30 alle 17 il tutto in un luogo magico come il bacino olimpico di Londra 2012 all’interno del prestigioso college di Eton – commenta il vicepresidente della Canottieri Luino Lorenzo Lissoni – Ringraziamo ancora la comunità montana del Piambello, partner del progetto, ed Econord che ha contrinbuito a sostenere la trasferta”.

I risultati di Caslano. Mentre gli equipaggi “londinesi” trascorrono le ultime ore in Gran Bretagna prima del volo di rientro i loro “colleghi” sono impegnati sulle acque svizzere di Caslano per l’annuale regata amichevole giovanile organizzata dagli amici della Scuola di Canottaggio Caslano e Malcantone. Un’ottima opportunità agonistica e di interscambio per Erica Murgia, Giulia Ottone, Elisa Caria, Giorgia e Giulia Zanettin, Sharon Frascaroli, Alex Dellea, Biagio Angeretti, Alex e Manuel Cambianica, Edoardo Meregnani e Manuel Ippolito

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127