23 Febbraio 2017

Google: creato Perspective, un sistema per individuare gli insulti in rete

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Non sono solo la lotta alle notizie “bufala”, ma anche il contrasto a linguaggio violento, insulti e troll, i disturbatori in rete. Google scende in campo contro i commenti ‘tossici’ in rete e schiera l’intelligenza artificiale mettendo a punto una tecnologia testata insieme al New York Times e Wikipedia.

(9to5google.com)

(9to5google.com)

Google: creato Perspective, un sistema per individuare gli insulti in rete. Si chiama Perspective e aiuta i media ad individuare i commenti violenti alle notizie online. E’ disponibile gratuitamente da oggi per la lingua inglese, ed è inizialmente rivolta agli editori. Perspective, nata all’interno dell’incubatore di Google che si chiama Jigsaw, sfrutta il “machine learning”, una forma di intelligenza artificiale, per analizzare i commenti degli utenti e assegnar loro un punteggio di “tossicità”. Saranno poi gli editori a decidere come utilizzare queste informazioni, ad esempio scegliendo di eliminare alcuni commenti.

Twitter, Instagram e Facebook. Gli sforzi per arginare il linguaggio violento in rete sono molteplici anche da parte di altre compagnie. Twitter ha da poco rafforzato la lotta a “troll” e abusi, ad esempio rendendo più difficile l’iscrizione con nuovo profilo a utenti già sospesi. Instagram ha introdotto filtri anti-bulli e provocatori online. Facebook, ultimamente incalzato sul tema dalla presidente della Camera Laura Boldrini, ha una policy di condanna alle minacce e all’incitazione all’odio: sul social tali contenuti possono essere segnalati e l’impegno è a cancellarli entro 24 ore. (ANSA)

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127