28 Gennaio 2017

Australian Open: trionfa Serena Williams. Domani per Federer e Nadal la finale dei record

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Serena Williams ha vinto il suo settimo Open di Australia superando in finale la sorella Venus per 6-4, 6-4 in poco più di 80 minuti di gioco. A 13 anni dal loro primo incontro in finale, invece, a 11 dalla prima finale di uno torneo del Grande Slam (su 8 disputate finora) e a 3 anni dalla semifinale di Melbourne, rispettivamente a 35 e 30 anni si ritrovano a contendersi un torneo del Grande Slam, ancora agli Open d’Australia, Roger Federer e Rafal Nadal. L’appuntamento è per domani, ore 9.30, in diretta tv su Eurosport.

(Foto © Tennis Circus)

(Foto © Tennis Circus)

Australian Open: trionfa Serena Williams. Per la 35enne Serena si tratta del 23/o titolo Slam in carriera, numero che le consente di superare la campionessa tedesca Steffi Graf e di puntare al record assoluto di 24, detenuto dall’australiana Margaret Smith Court. Lunedì prossimo, inoltre, la stella statunitense si riprenderà il primo posto nel ranking Wta, che le era stato strappato per meno di cinque mesi da Angelique Kerber: la tedesca l’aveva battuta in finale proprio a Melbourne un anno fa; Serena si era riscattata in estate superandola a Wimbledon, sempre in finale. Per quanto riguarda l’epopea delle sorelle Williams, iniziata nel ’98 ancora agli Open d’Australia, il bilancio complessivo delle loro sfide si aggiorna sul 17-11 per Serena. Di questi 28 match, XX sono state finali Slam: 4 a Wimbledon (3-1 per Serena), 2 Us Open (1-1), 2 Australian Open (2-0 per Serena) e 1 Roland Garros (1-0 per Serena). L’ultimo loro incontro in assoluto, invece, risaliva ai quarti degli Us Open 2015: vittoria ancora di Serena in 3 set.

Domani per Federer e Nadal la finale dei record. Si tratta della finale dei record, oltre ad essere la più ricorrente e affascinante della storia del tennis moderno fra i due tennisti che si sono scontrati 34 volte con Nadal in vantaggio per 23 vittorie a 11. E adesso sono pronti ad affrontarsi – domenica 29 gennaio (alle ore 9.30 in Italia) – per la 35esima volta e, ancora, in una finale del Grande Slam. L’ultima fu nel 2011 agli Open di Francia e vinse, come era accaduto altre 5 volte su 7 in precedenza, il campione maiorchino. Alcuni incontri fra i due storici rivali vengono considerati fra i più avvincenti di questo sport. La finale di Wimbledon 2008, vinta dallo spagnolo dopo 5 set, 4 ore e 48 minuti di gioco, è considerata da molti la più emozionante partita della storia del tennis moderno. Da cineteca anche la finale del Master Series di Roma del 2006 (vinta dal maiorchino al quinto set, dopo che Federer sprecò due matchpoint a suo favore sul parziale di 5–6) e la finale di Wimbledon 2007, dove Roger Federer ha vinto il suo quinto titolo londinese con il punteggio di 7–6, 4–6, 7–6, 2–6, 6–2.

Rafael Nadal “bestia nera” di Roger Federer. Federer nel corso del quadriennio 2004-2007 ha fatto registrare un dominio che non ha mai avuto precedenti nella storia del tennis maschile. Il suo score totale in questo periodo è uno stratosferico 315–24 (92,9% di vittorie), ma un misero 6-8 contro Nadal, il solo uomo ad avere un testa a testa vincente contro di lui. Nadal ha impedito per due volte al tennista svizzero di conquistare il Grande Slam nel 2006 e 2007. Federer e Nadal detengono i record di successi consecutivi sulle tre superfici di gioco più usate del circuito (81 sulla terra per Nadal, 56 sul cemento e 65 sull’erba per Federer) ed è interessante notare che tutte le 3 serie sono state interrotte dal rivale.

Bilancio delle sfide tra Federer e Nadal:
– Terra battuta: Nadal 13-2
– Cemento: Nadal 9-7: outdoor: Nadal 8-2; indoor Federer 5-1
– Erba: Federer 2-1
– Incontri al meglio dei cinque set: Nadal, 11–3
– Incontri al quinto set: Nadal, 3–2
– Vittorie dopo aver perso il primo set: Nadal, 6–2
– Incontri al meglio dei tre set: Nadal, 12–8
– Outdoor: Nadal, 22–6
– Indoor: Federer, 5–1
– Tie-break: Nadal, 11–10

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127