7 Gennaio 2017

Brasile, il tempio del calcio cade a pezzi: ecco com’è ridotto il Maracanà

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Il caso è stato sollevato qualche giorno fa da “O Globo”: il Maracanà, a pochi mesi dalla fine delle Olimpiadi, è già in stato di degrado ed abbandono. Erba alta fuori dall’impianto e assente sul terreno da gioco, gatti e anche qualche cane randagio, spazzatura non raccolta; muri che si scrostrano e sale vip depredate da qualche furto. Ecco la situazione

(Brasile, il tempio del calcio cade a pezzi: ecco com'è ridotto il Maracanà

Brasile, il tempio del calcio cade a pezzi: ecco com’è ridotto il Maracanà. Il Maracana, il mitico stadio che ha fatto la storia del calcio ed è stato utilizzato anche durante i Giochi olimpici di Rio, cade a pezzi. Lo stato di abbandono dell’impianto è stato denunciato da un servizio in onda su O Globo giorni fa. Terreno di gioco molto spelacchiato, erba alta fuori, muri scrostati, seggiolini divelti, cani randagi che soggiornano nell’impianto e gatti che hanno trasformato le sale Vip in una fissa dimora.

Insomma, uno spettacolo poco edificante. Il contratto della Maracana S.A., la società che gestiva lo stadio, è scaduto a fine dicembre e da allora l’impianto ha offerto il peggio di sè, malgrado abbia ospitato il 28 dicembre dell’anno scorso un’amichevole alla quale hanno partecipato numerose stelle, per rendere omaggio a Zico. L’affidamento a una nuova società tarda ad arrivare e lo stadio non può essere usato nemmeno come attrazione turistica, viste le condizioni in cui versa. (ANSA)

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127