12 Dicembre 2016

Laveno, 15enne ferito e derubato. Mercoledì CasaPound in piazza per la sicurezza

Tempo medio di lettura: 2 minuti

CasaPound scende in piazza per la sicurezza, perché “la situazione non è più sostenibile e servono risposte”. Il caso di violenza in strada, che ha visto coinvolto un 15enne a Laveno Mombello, aggredito da un uomo armato con una bottiglia di vetro, ha scatenato le proteste degli appartenenti a CasaPound, i quali chiedono più garanzie per la loro sicurezza.

(Foto di repertorio – milanoreporter.it)

(Foto di repertorio – milanoreporter.it)

CasaPound Varese organizza a Laveno un presidio per la sicurezza. “La manifestazione – si legge nel comunicato stampa di CasaPound Varese -, promossa in seguito alla rapina e al ferimento di un quindicenne per mano di uno straniero non ancora identificato, si terrà mercoledì 14 dicembre, dalle ore 21.30, in piazza Caduti del Lavoro”. “Da qualche mese ormai – si legge in una nota del movimento – la sicurezza in città è notevolmente peggiorata. I cittadini ci segnalano di continuo la presenza fuori dai negozi di questuanti insistenti e aggressivi. Ora arriva la notizia dell’aggressione di sabato ai danni di un quindicenne”. “Quanto accaduto sabato – prosegue Cpi – è solo l’ennesimo episodio di un problema generale che nessuno sembra voler affrontare. Ora, insieme ai cittadini di Laveno, pretendiamo risposte. Quali azioni intraprende la Cooperativa che gestisce i migranti per evitare che questi ultimi debbano campare di elemosine? E, soprattutto – conclude CasaPound – cosa ha intenzione di fare la giunta per garantire la sicurezza dei suoi cittadini?”.

Aggredito e rapinato un 15enne. Nella notte di sabato, intorno alle 23.15, un uomo, probabilmente nordafricano, si è avvicinato ad un ragazzino di 15 anni, minacciandolo con una bottiglia di birra. Il tutto si è svolto in Via Diaz a Laveno Mombello, dove la giovane vittima ha cercato di opporsi all’aggressore, ed è stato ferito. La violenza e poi il furto da parte dell’uomo, che ha sottratto il portafoglio con poche decine di euro e il cellulare al ragazzo, prima di darsi alla fuga. Il giovane è poi riuscito a chiedere aiuto ed è stato chiamato il 112. All’arrivo dell’ambulanza, i soccorritori hanno assistito il giovane che ha riportato tagli ed ecchimosi non gravi. Trasportato in ospedale in codice verde, è stato dimesso dopo aver ricevuto le cure necessarie.

I carabinieri hanno avviato le indagini sul caso, cercando di individuare possibili testimoni dell’accaduto. I militari stanno cercando di entrare in possesso anche di eventuali registrazioni fatte da telecamere, anche private, che potrebbero essere utili a determinare l’identità dell’aggressore.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127