EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
4 Ottobre 2016

Torna la quarta edizione di “In cammino per la pace”, l’evento transfrontaliero che unisce

Tempo medio di lettura: 5 minuti

L’Associazione Culture Ticino Network di Lugano, unitamente ai comuni di Bioggio, Agno, Magliaso, Caslano, Ponte Tresa, Cadegliano, Dumenza, Lavena Ponte Tresa, Luino, Maccagno e alla Provincia di Varese, organizza sabato 8 ottobre 2016, l’evento “In Cammino per la Pace”, la celebre camminata transfrontaliera di solidarietà per grandi e piccini, che si riconferma anche quest’anno raggiungendo la sua 4a edizione.

Torna la 4a edizione di "In cammino per la pace", l'evento transfrontaliero della solidarietà

Uno scatto dell’edizione 2015 de “In Cammino per la Pace

Si terrà sabato 8 ottobre l’evento “In cammino per la pace”: i protagonisti saranno due gruppi, uno proveniente dal lato italiano e uno da quello svizzero. Giunge alla sua 4a edizione la manifestazione di solidarietà che attraverso la celebre camminata transfrontaliera ha lo scopo di avvicinare simbolicamente tutti i popoli e di trasmettere un importante messaggio di pace. Un momento importante che unisce tutte la generazioni in un dialogo comune ed offre uno spazio internazionale di riflessione. La grande novità di questa edizione sarà il coinvolgimento di tutto il territorio dal Malcantone al Varesotto. Il gruppo svizzero si ritroverà alle ore 9:00 alla stazione FLP di Agno, dove ci sarà il saluto di benvenuto con le autorità, un caffè di accoglienza e la straordinaria esibizione delle “Jaguars Cheerleaders”. La partenza avverrà alle 9:30 e si raggiungerà la prima postazione di Magliaso alle 10:00 presso la Corte della Casa Comunale. I partecipanti saranno accolti dalle autorità locali, potranno fare una sosta buvette e godere di una breve animazione organizzata dal Gruppo Genitori di Magliaso. Una volta tornati in cammino, sarà la volta della postazione del comune di Caslano, dove alle ore 11:00, in Piazza Lago, oltre all’aggregazione con le autorità locali, ci sarà un fantastico intrattenimento grazie alla scuola di ballo “Ashkenazy Ballet Center”, gli Scout e una buvette con bevande fresche. Il gruppo italiano, invece, si radunerà alle 10:15 a Cadegliano, nei pressi del Municipio e della Chiesa di Santa Maria Assunta, per poi partire alle ore 10:30 verso Lavena Ponte Tresa, presso l’ufficio IAT. Entrambi i gruppi giungeranno a Ponte Tresa verso le ore 12:00, dove ci sarà l’unione dei popoli sul ponte doganale.

L’organizzazione della camminata per la parte italiana è organizzata da CAI Luino. In occasione dell’evento transfrontaliero ” In Cammino per la pace 2016″ organizzato dall’Associazione Culture Ticino Network in programma sabato 8 ottobre è stata affidata al CAI Luino l’organizzazione della camminata. Il percorso sarà molto facile di Km 3.4 in parte in discesa e pianeggiante, il tempo previsto è di circa  50 minuti. La camminata sarà effettuata anche in caso di cattivo tempo. Si consigliano abbigliamento, calzature e attrezzatura adeguati e di portare con sé una bottiglietta d’acqua e una merenda leggera oltre che un documento valido per l’espatrio. La gita sarà gratuita, si richiede un contributo di 5 euro, per la maccheronata, che saranno destinati a finanziare un progetto di solidarietà per le Filippine. Il percorso inizierà a Cadegliano e percorrendo l’ex sede tranviara, ora pista ciclabile, si arriverà a Lavena. Si proseguirà poi sul lungolago fino al ponte sul fiume Tresa dove ci sarà l’incontro con le delegazioni svizzera e italiana.

Programma della Camminata in territorio italiano: Ore 9.15 appuntamento presso il posteggio di Porto Lido in via Dante a Luino oppure alle 9.20 presso il posteggio del tribunale di Voldomino Ore 9.30 partenza con mezzi propri per Cadegliano. Ore 10.15 arrivo a Cadegliano. Ore 10.30 inizio escursione per Ponte Tresa valico fino la Piazza Dogana dove sul ponte ci sarà il ritrovo dei partecipanti italiani e svizzeri. Ore 12.00 incontro delle delegazioni sul ponte del Tresa e benedizione degli ulivi. Ore 12.30 ritrovo presso il palazzo comunale di Ponte Tresa ( Svizzera ); un breve momento istituzionale e a seguire la maccheronata della solidarietà. (Per motivi organizzativi è gradita l’iscrizione alla maccheronata di solidarietà, telefonando al numero +41(0)91 922 95 18 oppure inviando una mail a info@culture-ti.net)

“In cammino per la pace” un evento dai significativi risvolti simbolici. Pace e solidarietà ecco i valori a cui questo evento si ispira e che, attraverso la simbolica camminata, vuole restituire alle differenti generazioni, creando un momento di profonda riflessione e consapevolezza su temi oggi più che mai attuali. Camminare diventa in questa giornata un modo per comunicare che rifiuta l’immobilismo e l’indifferenza ed è capace di incarnare l’essenza della volontà di continuare instancabilmente a costruire una società che sempre più possa rifarsi al fondamentale valore della pace. Laddove le differenze diventano pretesto per apporre distanze, la volontà di riconoscersi come portatori di una scelta che va nella direzione opposta è oggi più che mai un segnale importante. “In cammino per la pace” si propone come un momento di incontro e di riflessione al plurale, nell’ambito del quale la pace diventa una scelta che è necessario costruire e rinsaldare ogni giorno.

Essenziali spunti di riflessione arrivano anche dalle amministrazioni che hanno deciso di patrocinare l’importante iniziativa. “Uno degli slogan dell’evento è ‘La pace comincia da te’. Noi crediamo che la pace inizi dalle azioni che noi mettiamo in campo con le persone che ci circondano – dice il sindaco Massimo Mastromarino -. Questa marcia ha il suo momento più importante nell’incontro tra due comunità sul confine e questo sta a significare che la pace si costruisce anche nel piccolo, creando e rafforzando legami piuttosto che innalzando nuove barriere.”

“Abbiamo un impellente bisogno di diffondere un’altra cultura: i diritti umani e la non violenza. Sono convinta che sia indispensabile stimolare, soprattutto tra i giovani, l’impegno per la pace e i diritti umani, sviluppando percorsi di educazione e partecipazione attiva, ma anche costruire città della pace, impegnandoci a promuovere i diritti umani per tutti, a partire dai luoghi in cui viviamo, suscitando l’impegno fattivo dei nostri Comuni, delle Province e delle Regioni – afferma Enrica Nogara, organizzatrice della parte italiana e consigliera comunale di Luino -. E’ fondamentale crescere insieme ai “nuovi italiani”, valorizzando e sviluppando tutte le esperienze interculturali di incontro, accoglienza, dialogo e condivisione che esistono nelle nostre città, nelle nostre scuole, associazioni e comunità. La pace è possibile se chi la vuole si impegna in pratiche individuali e collettive!”

Benedizione degli ulivi, maccheronata solidale e momenti di intrattenimento per tutti. Questa unione volta a promuovere la pace e solidarietà verrà celebrata quest’anno con la benedizione di due ulivi, sponsorizzati dall’associazione Reatium, da parte di Don Luciano Porri, i quali saranno piantati in seguito presso la scuola comunale di Lavena Ponte Tresa e nell’adiacenza della Chiesa parrocchiale di Ponte Tresa. Dalle ore 12:30 alle ore 15:00 sarà il momento del divertimento e delle sorprese presso la Sala Comunale di Ponte Tresa, dove avrà luogo la “maccheronata di solidarietà” 2 accompagnata da musica e intrattenimenti grazie al contributo della scuola di ballo “Ashkenazy Ballet Center” e della Bandella di Bedano. Anche i più piccoli potranno divertirsi: grazie alla postazione “Petali di Pace”, dove valiti animatori coinvolgeranno i bambini in giochi ed attività. Ci sarà inoltre una videochiamata Skype con la scuole di musica “Amici del Magnificat” di Gerusalemme.

“In Cammino per la Pace” è una manifestazione che va ad affiancare un altro importantissimo evento, ossia la sesta edizione del “World Forum per la Pace”, che quest’anno avrà come tema “La giustizia sociale” e si terrà dal 12 al 14 novembre 2016. L’importante raccolta fondi per il 2016 sarà destinata al progetto “Ristrutturazione dell’orfanotrofio Bethany House Sto. Niño nelle Filippine”, per poter garantire una qualità di vita migliore a questi bambini, e al progetto culturale “Petali di Pace”, per i bambini delle scuole elementari ticinesi. La partecipazione alla camminata è libera e sarà possibile unirsi al gruppo anche durante le postazioni del percorso.

Si ringraziano di cuore i vari sostenitori, in particolare il Consolato generale d’Italia di Lugano, la Coop Lombardia, la GastroSos, il Masaba Caffè, l’associazione A piede libero, le Frecce Gialle, il CAI Luino, i Samaritani di Caslano, la Farmacia dell’Aeroporto, l’associazione Besso Pulita, i Kolping Singers, le Guardie di confine Reg. IV, Flavio e Bomb Sargenti.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127