12 Luglio 2016

Una giornata tra storia, arte e cultura alla scoperta delle Chiese di Luino

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Sabato scorso, 9 luglio, il professor Andrea Spiriti, docente di Storia dell’Arte Moderna presso l’Università degli Studi dell’Insubria di Varese, ha guidato un gruppo di 35 persone alla scoperta delle Chiese della Parrocchia SS. Pietro e Paolo di Luino.

Una giornata tra storia, arte e cultura alla scoperta delle Chiese di Luino

Una giornata tra storia, arte e cultura alla scoperta delle Chiese di Luino. Dopo l’introduzione del portavoce degli Amici del Liceo “Sereni ” di Luino, Alessandro Franzetti e i saluti dell’assessore Alessandra Miglio, in rappresentanza del Comune di Luino e di Nunzio Mancuso, presidente degli Amici del Liceo, la visita è iniziata dalla Chiesa Prepositurale dei SS. Pietro e Paolo per proseguire alla Chiesa di San Giuseppe.

Il gruppo, molto attento e partecipe alla lectio magistralis del professor Spiriti, si è poi diretto verso il Santuario della Madonna del Carmine di Luino, Chiesa penitenziale giubilare, per poi proseguire verso l’antica parrocchiale di Luino, la Chiesa di San Pietro in Campagna, sormontata da un magnifico campanile romanico. Spiriti ha enucleato tutti gli aspetti degli edifici di culto luinesi, tra cui gli elementi architettonici e pittorici, infarcendo la sua interessantissima galoppata culturale con aneddoti curiosi.

Ha tratteggiato la figura del martire San Felicissimo, le cui reliquie furono deposte in prepositurale dal cardinale Idelfonso Schuster e ha affermato che gli affreschi di San Pietro in Campagna non sono né di Bernardino Luini né della sua scuola, ma che questa è solo una teoria errata formulata nell’ottocento.

Il prevosto di Luino, don Sergio Zambenetti, ha ringraziato i partecipanti e l’illustre guida, il professor Spiriti, che è attualmente uno dei maggiori storici dell’arte d’Italia.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127