17 Marzo 2016

Il trailer di “The Idol”, film che racconta la vera storia del cantante palestinese vincitore del talent show “Arab Idol”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Il trailer ufficiale di “The Idol”, ispirato all’incredibile storia vera di Mohammed Assaf, il cantante palestinese vincitore del talent show Arab Idol, ormai famoso in tutto il mondo. Un film di Hany Abu-Assad, con Qais Atallah, Hiba Atallah, Ahmed Qassim, Abd-Elkarim Abu-Barakeh, Tawfeek Barhom,Dima Awawdeh, Ahmed Al-Rokh, Saber Shreim e Nadine Labaki. Uscirà nei cinema italiani il prossimo 14 aprile.

Siamo a Gaza. Sinonimo di tanti conflitti, distruzione e disperazione, ma per Mohammed Assaf e sua sorella Nour, Gaza è la loro casa e il loro parco giochi. È dove, insieme ai loro migliori amici Ahmad e Omar, fanno musica, giocano a calcio e hanno il coraggio di sognare in grande. La loro band è alla buona, utilizzano vecchi strumenti musicali, ma nonostante tutto hanno grandi ambizioni. Mohammed e Nour desidererebbero cantare all’Opera Hall del Cairo; per raggiungerla sarebbe necessaria una vita intera, ma Mohammed scoprirà che per alcuni sogni vale la pena di lottare. Lungo la strada, Mohammed incontrerà la tragedia e proverà la solitudine. Il mondo che lo circonda andrà in frantumi. Nonostante tutto, comunque, Mohammed sa che la sua voce lo libererà dal dolore che lo pervade, e porterà a un popolo senza voce la gioia. Per pagarsi gli studi universitari canta ai matrimoni e guida un taxi. Anche quando l’assedio nel territorio di Gaza si intensifica, e si vive in una situazione sempre più minacciosa, Mohammed sa di avere un dono raro; con la sua voce può far sorridere e dimenticare i problemi e i dolori.

Una sera, ecco la possibilità che il sogno si avveri: sente in tv che i provini per “Arab Idol”, lo show più popolare nel mondo arabo, si svolgono al Cairo. I confini sono chiusi. Sembra non esserci via d’uscita. Ma la voglia di realizzare un sogno è più forte di ogni ostacolo… Ecco l’opportunità di cambiare la sua vita e dare a un popolo senza voce la più grande sensazione: la libertà di amare, vivere e sentirsi liberi.

Diretto dal famoso regista palestinese Hani Abu-Assad, il film è stato girato nella Striscia di Gaza, a Jenin e in altre aree dei territori palestinesi, nonché in Giordania. Il personaggio di Assaf è interpretato dal giovane Toufic BarhoumHany Abu-Assad nasce a Nazareth nel 1961. Nel 1998 dirige il primo film, The Fourteenth Chick. Seguono: Nazareth2000 (2000), Ford Transit (2002); Rana’s Wedding (2002);Paradise Now (2005 – Golden Globe Miglior Film Straniero 2006, Nomination Oscar Miglior film straniero); Omar (2013 – Premio della Giuria a Cannes/Certain regard e Nomination Oscar Miglior film straniero).

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127