4 Febbraio 2016

Centro storico di Luino, “The day after”: la testimonianza dei Vigili del Fuoco. Foto e video dal drone

Tempo medio di lettura: 3 minuti

L’inferno, durato alcune ore. Una serata turbolenta e particolarmente preoccupante è quella che hanno vissuto ieri notte decine e decine di luinesi residenti nel Centro Storico di Luino. Probabilmente a causa di una canna fumaria, è andato a fuoco un tetto all’interno della corte di via Manzoni 25, ma le fiamme si sono propagate per il forte vento che nella giornata di ieri ha colpito il paese lacustre. Fortunatamente non vi sono stati feriti, ma solo centinaia di migliaia di euro di danni ad alcuni appartamenti: quattro gli edifici colpiti. Ad intervenire una trentina di Vigili del Fuoco, tra cui quattro che non erano in turno, ed una decina tra Carabinieri, guidati dal capitano Francesco Spera, Polizia Locale e volontari della Cri di Luino. Stamane sei le unità abitative dichiarate inagibili.

Il video dal drone effettuato stamane da Giancarlo Onnis.

La situazione di questa mattina. Le immagini dal drone, effettuate questa mattina, dimostrano la maestosità e le conseguenze dell’incendio che ieri sera ha colpito la corte in via Manzoni 25 nel centro storico di Luino. Per permettere le operazioni di spegnimento è stata interrotta anche l’energia elettrica in tutto il quartiere. Fortunatamente non vi sono stati feriti, ma solo un’enorme paura e preoccupazione non solo da parte degli abitanti delle case colpite e dai residenti della zona, ma anche dai tanti luinesi arrivati sul posto. Centinaia di migliaia di euro i danni causati dalle fiamme, spente con difficoltà, dopo alcune ore, da parte dei Vigili del Fuoco intervenuti insieme ai Carabinieri e alla Polizia Locale di Luino. I tetti dalle abitazioni, alcune anche dal grande valore storico, sono andati distrutti, insieme ai danni che si contano su alcune facciate di case adiacenti al luogo in cui è scaturito l’incendio (ndr, il danno economico è ancora tutto da valutare). I Vigili del Fuoco stamane hanno accompagnato i residenti a recuperare alcuni beni di proprietà ed insieme all’Ufficio Tecnico del Comune di Luino, hanno verificato l’agibilità delle unità abitative. Allo stato attuale sono sei le abitazioni che sono state dichiarate inagibili, due delle quali completamente distrutte dalle fiamme. Le persone sfollate sono dieci, alcune delle quali potranno rientrare nelle proprie case a seguito di opere urgenti di messa in sicurezza degli immobili.

La testimonianza dei Vigili del Fuoco intervenuti. “Appena ci hanno chiamato, raccontandoci quello che stava succedendo nel centro Storico, siamo subito corsi sul posto – spiega uno dei Vigili del Fuoco intervenuti ieri sera -. Ci siamo messi al lavoro collaborando con i colleghi, ma la situazione non era facile da gestire: tra le persone in strada che urlavano e le fiamme che si propagavano per il vento è stato difficile. Dopo esserci assicurati di aver evacuato tutti gli abitanti delle case colpite, abbiamo iniziato a spegnere le fiamme. Il lavoro è durato parecchie ore, sono stati momenti concitati, ma per fortuna non ci sono stati feriti. Questo è l’importante. Quando la popolazione ha bisogno a noi non importa di non essere in servizio. Proprio per questa ragione cinque di noi, che erano a riposo, sono intervenuti ed hanno aiutato i colleghi di turno”.

Le parole del sindaco di Luino, Andrea Pellicini. “E’ stata una notte terribile e solo la professionalità e il coraggio dei Vigili del Fuoco ha evitato il peggio”, così il sindaco Andrea Pellicini commenta l’incendio che la scorsa notte si è propagato nel centro storico di Luino, causando il panico nella popolazione residente. “Davvero i Vigili del Fuoco di Luino e di Varese, coordinati dal bravissimo Capo Squadra Canazza, hanno fatto miracoli, procedendo al buio sui tetti in fiamme con un vento fortissimo – continua il sindaco Pellicini -. Il mio ringraziamento, oltreché a tutti i dipendenti comunali intervenuti, va anche ai Carabinieri di Luino e in particolar modo al Luogotenente Stefano Castellano, accorso personalmente sul posto ad aiutare i residenti”.

La notte degli sfollati e la solidarietà dei luinesi. Dopo l’emergenza di ieri sera, il Comune di Luino e la Parrocchia, con una collaborazione tra sindaco Pellicini e don Sergio, si sono attivati per dare ospitalità a nove persone presso l’oratorio di via San Pietro. Gli operai del Comune, coordinati sul posto da Caterina Franzetti e Davide Cataldo, hanno allestito velocemente le brande con l’aiuto dei volontari della Croce Rossa di Luino. Gli altri, una ventina in totale, sono stati ospitati da parenti ed amici. Grande la solidarietà dimostrata da parte della popolazione: oltre a questo, infatti, sono arrivate alcuni messaggi in redazione di persone che avrebbero messo a disposizione le loro case qualora fosse stato necessario. Sul luogo dell’incendio, inoltre, ieri sera, alcuni cittadini hanno aiutato i Vigili del Fuoco ad indicare un tetto in cui le fiamme erano arrivate a causa del vento.

Le foto dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Luino

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127