EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
24 Novembre 2015

Montegrino Valtravaglia aderisce al progetto “Carta d’Identità – donazione organi”. Sarà possibile dal 15 dicembre

Tempo medio di lettura: 2 minuti

La donazione degli organi è un atto di grande civiltà e di rispetto per la vita. Donare vuol dire regalare, dare spontaneamente e senza ricompensa qualcosa che ci appartiene. Quando perdiamo una persona amata è difficile, in un momento di sofferenza così profonda, pensare agli altri, pensare a qualcuno che è malato e che, se non avrà un nuovo organo, avrà un’aspettativa di vita molto bassa. In questo contesto il Comune di Montegrino ha aderito al Progetto Carta d’Identità “donazione organi”.

(Foto © vocedistrada.it)

(Foto © vocedistrada.it)

Montegrino Valtravaglia aderisce al progetto “Carta d’Identità – donazione organi”. Il Comune di Montegrino Valtravaglia ha aderito al Progetto Carta d’identità “donazione organi” promosso dal Ministero della Salute, d’intesa con la Regione Umbria, Federsanità e Anci, in collaborazione con il Centro Trapianti (Legge 1 aprile 1999, n.91-Legge 9 agosto 2013, n.98-Dgr n.X/2325 del settembre 2014).

Sarà possibile dal 15 dicembre. Dal 15 dicembre 2015 presso il Comune di Montegrino Valtravaglia all’atto del rinnovo e del rilascio della Carta d’identità si potrà esprimere sulla donazione di organi e tessuti, richiedendo all’Ufficiale d’Anagrafe il modulo per la dichiarazione, riportando nel campo indicato la propria volontà, sottoscrivendo con una firma e riconsegnando all’operatore comunale. Su richiesta potrà essere indicata sulla Carta d’Identità la volontà espressa, in modo che l’adesione alla donazione degli organi sia visibile sul documento di riconoscimento.

La decisione sarà trasmessa in tempo reale al Sistema Informativo Trapianti, la banca dati del Ministero della Salute raccoglierà tutte le dichiarazioni rese dai cittadini maggiorenni. La carta d’identità è un documento di riconoscimento strettamente personale dove sono contenuti i dati anagrafici e altri elementi utili ad identificare la persona a cui tale documento si riferisce e che tutti i cittadini sono tenuti ad avere. La raccolta e l’inserimento delle dichiarazioni di volontà alla donazione degli organi e tessuti al momento del rilascio o rinnovo del documento di identità rappresenta un’opportunità per aumentare il numero delle dichiarazioni e, pertanto, incrementare in modo graduale il bacino dei soggetti potenzialmente donatori.

Proprio da Montegrino Valtravaglia potrebbe nascere una “cultura” istituzionale e trasversale che porti i comuni limitrofi ad aderire ad un Progetto così importante. Sarebbe utile, infatti, informarsi, scegliere e decidere in vita come esprimersi rispetto alla donazione. In questo modo, da un lato si ha la possibilità di elaborare una posizione personale in merito alla donazione e si può esser certi che la propria volontà venga rispettata; dall’altro lato, si sollevano i propri familiari da una scelta difficile in un momento delicato.

Nel 2011 l’Italia, con 22 donatori per milione di persone, è terza tra i grandi paesi europei, dopo la Spagna e la Francia e avanti al Regno Unito e alla Germania. La media europea è 16.9 donatori per milione. Il dato italiano è superiore del 25% alla media europea. C’è un costante trend di crescita circa il numero complessivo dei donatori ed è aumentato anche il numero di organi trapiantati.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127