EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
11 Novembre 2015

Cinema: trailer e recensione di “Premonitions”, thriller in uscita domani sulla scia di “Seven”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

(Recensione di Gloria Paparella per “storiadeifilm.it“) – “Premonitions” è un film di Afonso Poyart, con Anthony Hopkins, Jeffrey Dean Morgan, Abbie Cornish, Colin Farrell e Matt Gerald. Uscirà domani nelle sale cinematografiche italiane.

L’agente speciale dell’FBI Joe Merriwether si trova ad indagare ad una serie di omicidi alquanto strani, soprattutto per il fatto che dell’assassino non sia rimasta neanche una minima traccia. Allora Merriwether decide di chiedere aiuto al suo ex collega in pensione, lo psicologo forense dottor John Clancy. John ha una caratteristica molto particolare, è anche un “sensitivo”. 

Premonitions è un thriller soprannaturale al di fuori del comune: nella pellicola figurano poliziotti ed investigatori, ma si indagano anche temi profondi quali l’eutanasia, il destino, le premonizioni e il diritto alla vita. Protagonista è niente di meno che Anthony Hopkins, pure produttore esecutivo, insieme al resto del cast composto da Colin Farrell, Jeffrey Dean Morgan e Abbie Cornish. L’Agente FBI Joe Merriwether, interpretato da Dean Morgan, è alla ricerca della soluzione di alcuni casi di omicidi, ma non riesce a ritrovare il bandolo della matassa. Chiede così l’aiuto ad un ex collega oramai in pensione, il medico psicanalista e sensitivo John Clancy (Hopkins). Il dottore, ancora scosso per la morte della figlia e la separazione dalla moglie, non ha nessuno intenzione di collaborare. Ma quando comincia ad avere delle visioni molto violente sulla collega di Joe, l’agente Katherine Cowles (Cornish), cambia idea, pensando che queste possano essere anche una sorta di messaggio personale. Così Clancy arriva sulle tracce del sospettato, Charles Ambrose (Farrell), ma solo allora capirà che i suoi poteri sono nulla in confronto a quelli dell’assassino.

Il thriller tiene continuamente in sospensione, non dà risposte certe anche quando crediamo di aver capito tutto, e si districa tra atmosfere cupe ed inquietanti.  La sceneggiatura scritta da Sean Balley e Ted Griffin punta non solo a rendere la trama del film unica, ma anche a sottoporre lo spettatore a… (per continuare a leggere la recensione cliccare qui –>> “storiadeifilm.it”).

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127