EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
19 Maggio 2015

Luino, venerdì sera al Teatro Sociale Gloria Germani presenta “Tiziano Terzani: La forza della Verità”

Tempo medio di lettura: 4 minuti

Un incontro interessante è quello che è stato organizzato venerdì sera al Teatro Sociale di Luino con la scrittrice Gloria Germani, che presenterà “Tiziano Terzani: La Forza della Verità”.La serata verrà introdotta dall’assessore Alessandra Miglio e sarà moderata dal professor Davide Di Giuseppe. L’evento è organizzato dall’associazione culturale “Shandrani 3”, composto da Antonella, Annalisa, Conny, Valeria, Rosanna.

Gloria Germani "Tiziano Terzani: La forza della Verità" (facebook.com)

Gloria Germani “Tiziano Terzani: La forza della Verità” (facebook.com)

L’incontro al Teatro Sociale di Luino che ripercorrerà le idee e la vita di Tiziano Terzani. Venerdì 22 maggio, dalle ore 21, il Teatro Sociale ospiterà un interessante incontro nel quale la scrittrice Gloria Germani presenterà il suo libro “Tiziano Terzani – La Forza della Verità”. Tiziano Terzani ha attraversato tutto il secolo scorso osservando la globalizzazione, ma anche la decrescita, analizzandole con la sua profonda saggezza che lo ha reso una delle voci spirituali più amate del nostro tempo. L’inesorabile evoluzione della sua coscienza si snoda nitida attraverso i libri che ci ha lasciato. Dalla prima cronaca di guerra in Vietnam, all’impegno post 11 settembre, fino alla lucida attesa della morte, la vita di Terzani procede senza accomodamenti e compromessi, scandita dalla riflessione sulla storia recente dell’Asia.

Dov’è l’uomo che vive più contento, più in pace con se stesso e con la natura? Terzani, che era scappato dall’Europa in cerca di una società più giusta, intravista all’inizio nel socialismo di Mao, finirà per compenetrarsi sempre più a Gandhi, al digiuno dal consumismo e a quella forza della verità con cui il Mahatma combatteva i colonizzatori inglesi. La questione fondamentale rimane sempre e solo quella della conoscenza, e lo sguardo di Terzani smaschera i limiti della visione materialistica e scientifica della modernità, impegnata nella falsa impresa di impossessarsi del mondo esterno. Egli ci ricorda che ogni vita è parte di quel tutto dalle mille forme che è la vita. La strada verso una dimensione collettiva e sociale più in sintonia con la natura coincide con un percorso spirituale ispirato alla saggezza dell’Oriente e che, allo stesso tempo, coincide con le nuove scoperte della fisica subatomica e quantistica.

Con la biografia intellettuale “Tiziano Terzani: La forza della Verità” (Edizioni Punto di Incontro 2015), si ripercorre la seconda metà del Novecento soprattutto dall’ottica dei paesi colonizzati e oggi globalizzati. Il ritorno alla Natura, Grande Maestra, alla semplicità e all’abbondanza frugale saranno il punto di arrivo di Terzani, in piena sintonia con Gandhi, ma in totale distacco dalla Fabbrica del Consenso costituita dal giornalismo e dai Mass Media. La speranza è quella che questo libro possa costituire un potente spunto di riflessione per i nostri difficili tempi.

La copertina del libro di Gloria Germani "Tiziano Terzani: La forza della Verità" (facebook.com)

La copertina del libro di Gloria Germani “Tiziano Terzani: La forza della Verità” (facebook.com)

Le parole della scrittrice Gloria Germani. “La strada verso una dimensione collettiva e sociale più in sintonia con la natura coincide – spiega la filosofa Gloria Germani – con un percorso spirituale ispirato alla saggezza dell’Oriente. E’ proprio da qui che si incrocia il mio percorso di pensatrice con quello di Terzani, ed è stato molto fecondo. Io ho un doppio background: prima ho studiato il pensiero occidentale poi quello orientale. Dopo l’11 settembre 2001, lessi l’articolo di Terzani sul Corriere della Sera nel quale prendeva una posizione radicale e molto fuori dal coro rispetto al pensiero dominante che è stato di fatto seguito nei successivi 14 anni. Si trattava di una posizione non violenta, verso la pace, ma costituita da un pensiero, diverso da quello nostro occidentale, ma tuttavia molto in sintonia con le scienze attuali subatomiche. Credo che Tiziano sia stato un gigante, indubbiamente uno tra i più grandi pensatori del nostro tempo ed un precursore sotto tanti aspetti (socio-culturali-economici). Prima di morire nel 2004, aveva previsto la crisi eocnomico-finanziaria e, dopo aver vissuto trent’anni in Asia, per lui era molto chiaro tutto. Anche per quanto riguarda la crisi ecologica che sta colpendo la nostra terra. Non ha mai aderito al pensiero unico del neoliberismo. Aveva scoperto che dobbiamo andare verso un modo diverso di pensare, oltre le idee meccanistiche tipiche della scienza del 700 . Un tipo di pensiero che coglie l’interconnessione, lo ‘ying e yang‘, il simbolo asiatico che Terzani ricordava spesso e che vede sempre la luce nell’oscurità e viceversa. La grande portata del suo messaggio deriva in massima parte dalla saggezza orientale e credo sia questa la via giusta da seguire, perchè – per quanto ci suoni strano – è proprio questa che è in sintonia con la scienza da Eisntein in poi. E’ molto interessante per me fare incontri come questi e mi colpiscono soprattutto i giovani che sono molto ricettivi, colgono subito questi pensieri stimolanti non solo dal punto di vista personale, ma anche da quello collettivo e politico. Sono tutte tematiche molto attuali. Ad esemrpio, Terzani è sempre stato contro la globalizzazione e ha sempre usato parole di fuoco contro la delocalizzazione delle industrie e i problemi legati al consumismo, che crea prima desideri e poi prodotti. In questo meccanismo vedeva un meccanismo automatico di infelicità. Anche Papa Francesco ha parlato recentemente che abbiamo bisogno di cambiare del tutto il nostro modo di pensare e di agire e di ritrovare un armonia ecologica e presto pubblicherà un’enciclica sul tema ambientale”.

L’intento è proprio quello di creare una consapevolezza che miri a migliorare la vita e lo spirito degli uomini per conoscere tutto quello che ci circonda attraverso il dialogo ed il confronto.

La filosofa e scrittrice Gloria Germani (facebook.com)

La filosofa e scrittrice Gloria Germani (facebook.com)

Gloria Germani, filosofa, con un background sia in filosofia occidentale che orientale (Università di Firenze e di Pisa) si è dedicata soprattutto al dialogo interculturale come via privilegiata per creare una rivoluzione culturale. Ha viaggiato ripetutamente in India e da queste esperienze è nato il volume: “Teresa di Calcutta: una mistica tra Oriente e Occidente”. Il suo pensiero in rapporto all’India e a Gandhi (Paoline 2003) con la prefazione di Tiziano Terzani. Nel 2009 è uscito “Tutto è Uno” (Le Lettere) e “Tiziano Terzani: La rivoluzione dentro di noi”, “Decrescita”, “Digiuno”, “Non violenza”, (Tea) prima ed unica biografia intellettuale del grande giornalista-esploratore. E’ attivista del Movimento Italiano per l’Ecologia Profonda e della Decrescita Felice.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127