EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
9 Maggio 2015

A Germignaga non c’è storia: l’Epikure Luino Volley doma Orago e pareggia i conti nei playoff validi per la Serie D

Tempo medio di lettura: 3 minuti

In una palestra di Germignaga gremita di spettatori l’Epikure Luino Volley ha domato la Bbq Pallavolo Besnate Orago, portando in parità la finale che vedrà una delle due squadre raggiungere la Serie D. Partita nervosa e molto sentita da entrambe le squadre vista l’alta posta in palio, ma il pubblico di casa, in visibilio ed estremamente determinato a caricare le proprie beniamine, ha saputo accompagnare le luinesi ad una vittoria senza repliche. Orago è sembrata presentarsi a Germignaga peccando un po’ di presunzione, dopo aver vinto troppo facilmente la partita di gara 1. Le ospiti, però, erano inconsapevoli della forza di Luino e del suo pubblico.

Epikure Luino Volley – Bbq Pallavolo Besnate Orago 3-1, la partita (25-22, 22-25, 25-23, 25-22).

Dopo una settimana intensa di lavoro ed una scrupolosa preparazione della partita da parte delle luinesi, la partita, giocata ieri sera, inizia con una Luino Volley più consapevole delle proprie forze e più convinta di poter mettere in difficoltà la pur forte squadra avversaria, che non dimentichiamo, nel nome porta Orago, non una società qualunque. Primo set con alti e bassi, ma la maggiore determinazione delle luinesi porta alla vittoria finale per 25-21. Qualche errore gratuito di troppo per la Luino Volley, mentre invece nel primo set Orago pare quasi perfetto, non regala nulla e non sbaglia quasi mai. Luino sa bene che contro questa squadra i punti bisogna farli e guadagnarseli, Orago non regala nulla. Nel secondo set partenza shock per Luino, 6-1 per le avversarie con un inspiegabile quanto colpevole calo di tensione nervosa e concentrazione. Purtroppo a questi livelli non ci si può concedere disattenzioni perchè le avversarie non danno scampo. Infatti, nonostante l’ottimo sforzo e l’impegno dell’Epikure Luino Volley di recuperare il gap, si arriva ai punti decisivi con ormai il divario sufficiente per poter gestire il vantaggio iniziale. Orago vince 25-22.

Terzo set sempre sul filo di lana, Orago inizia ad accusare qualche passaggio a vuoto e finalmente inizia a commettere qualche errore. Due errori al servizio e qualche situazione di gioco un po’ confusionaria permettono alla Epikure di portarsi in vantaggio e di riuscire a portare a casa il terzo importantissimo set. Tutte le strategie studiate in allenamento e tutte le scelte tattiche e tecniche impostate in settimana paiono funzionare, con le ragazze del Luino che trovano il vantaggio con attenzione, concentrazione e abnegazione tattica.

Vinto il terzo, purtroppo Luino ricasca nel solito errore, e nel cambio campo accusa il solito colpevole calo di tensione, e ancora una volta ne paga le conseguenze. Pronti via e 7-2 per le avversarie. L’esperto Beppe Lecca, per l’occasione sostituto in panchina delle squalificato Lisanti Luciano, chiama time out e richiama le atlete a maggiore attenzione e ricarica il morale. Purtroppo, però, la reazione attesa pare tardare e le ragazze di Orago si trovano sul 13-4. Set compromesso e perso? Nient’affatto. Luino riesce a raddrizzare un set che nel 90% dei casi sarebbe stato già perso, e con ritrovato spirito di gruppo e una grinta che pareva perduta in gara 1, rimonta le rivali con un gioco a tratti quasi perfetto. Purtroppo ancora una volta c’è da recriminare per la gestione un po’ troppo fallosa del servizio soprattutto nei momenti decisivi del set, che consentono sempre alle avversarie di ritornare in partita, ma per il resto con una Sara Candeliere (capitano) praticamente perfetta in seconda linea tra ricezione e difesa e una Imane El Amiri immensa in attacco…la Epikure non può che vincere 25-22 anche il quarto e decisivo set. Da segnalare anche l’ottima prestazione di Valentina Giannini, perfetta dal punto di vista tattico.

“Le ragazze, questa sera, hanno tirato fuori gli attributi – spiega il presidente Roberto Cagliani – ed hanno dimostrato di che pasta sono fatte. Era importante dimostrare loro chi comanda in casa nostra”. “Dopo la sconfitta in gara 1 – spiega il capitano dell’Epikure Luino Volley, Sara Candeliere -, abbiamo svolto degli allenamenti dettagliati sui loro punti deboli ed abbiamo cercato in tutti i modi di avere la meglio sul loro muro alto. Ci credevamo prima e, dopo una vittoria come quella di ieri sera, ci crediamo ancor di più. Non abbiamo niente da perdere e in casa loro ci aspetta un’altra grande battaglia. Sappiamo che ce la possiamo giocare. Il sogno di questa stagione continua e non può che finire nel migliore dei modi. Vogliamo la promozione”.

Ora tutto verrà rinviato a gara 3 ad Orago dove ci si aspetta da parte delle luinesi lo stesso spirito di gruppo, lo stesso atteggiamento grintoso e la stessa voglia di vincere, o quanto meno la voglia di rendere la vita difficile ad una formazione certamente forte, ma da quanto si è potuto vedere ieri non imbattibile. L’appuntamento è fissato per mercoledì 13 maggio alla Palestra Comunale di Jerago con Orago.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127