EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
9 Maggio 2015

Compagnoni presenta “L’altra Luino”: “La nostra campagna elettorale non è contro nessuno, vogliamo costruire rappresentando tutti”

Tempo medio di lettura: 4 minuti

E’ iniziato questa mattina il weekend di presentazioni ufficiali dei candidati consiglieri e dei programmi delle liste civiche che parteciperanno alle prossime elezioni amministrative del 31 maggio 2015. Il primo candidato sindaco a presentare la propria squadra, “L’altra Luino”, è stato Franco Compagnoni che è stato il padrone di casa, in un punto d’informazioni gremito di persone, tra curiosi e simpatizzanti. Alla presentazione hanno preso parte tutti i componenti della squadra ad eccezione di Gaetano Gentile, Federica Calzana ed Antonio Cuomo, impegnati per motivi di lavoro. (Contatti “L’altra Luino”: Sito web – Pagina Facebook – Per leggere il programma cliccare qui).

La presentazione dei candidati consiglieri de “L’altra Luino”. A prendere la parola e introdurre l’incontro-presentazione della lista e del programma amministrativo de “L’altra Luino” è stato Franco Compagnoni che, facendo riferimento alle altre liste, crede sia positivo il confronto, anche polemico, che si è creato in queste ultime settimane tra le forze politiche presenti alle elezioni amministrative. Questo, secondo Compagnoni, è indice di passione e di democrazia. Parlando della sua lista, invece, Compagnoni tiene a precisare: “Attraverso l’aggregazione abbiamo creato qualcosa di nuovo a Luino: una squadra che, condividendo programma e scelte, contenga all’interno del gruppo personalità così diverse nelle loro esperienze politiche passate. Questo è fondamentale e vorrei ringraziarli tutti. Vorrei ringraziare, inoltre, ogni singolo componente della mia lista per la cauta attenzione che hanno nell’utilizzare i social network, strumenti con i quali è facilmente esprimere giudizi istintivi e poco ragionati. Vorrei fare un appunto, poi, per quelli che ci chiamano ‘armata Brancaleone’: siete la nostra forza. La nostra volontà è quella di rappresentare tutti ed essere identificati come quelli che vogliono dialogare con le persone, ascoltarle, capire i loro problemi. Non ci deve essere differenza tra amministrati ed amministratori”.

Il ruolo del Comune di Luino, uno sguardo al passato ed il progetto de “L’altra Luino”. “Il Comune di Luino, come ho sempre detto – continua Compagnoni -, deve essere il cuore pulsante di questo territorio anche per il bene degli altri Comuni. Nessuno vuole rinnegare che in cinque anni Luino non sia migliorata, mi riferisco ovviamente alla fascia a lago, ma voglio ribadire che sono anche altre le cose da fare. Voglio assumermi le colpe di non aver esercitato una forza maggiore per migliorar i tanti aspetti problematici di questa città. Sono tante le cose che non mi sono piaciute, partendo dalla coesione territoriale, dai problemi legati al trasporto, al turismo, al commercio, ma soprattutto al dialogo con le persone. Noi vogliamo parlare e confrontarci anche con tutte le associazioni di categoria per trovare il bandolo della matassa e provare a costruire insieme una Luino diversa, una Luino migliore. Bisogna andare avanti e noi siamo pronti a metterci in gioco, io per primo. E’ un nuovo modo di fare politica. I programmi delle liste saranno simili, ma mi preme ricordare a tutti che sarà altro a far la differena: noi ci soffermiamo sui modi, sulla forma, su come attuare questo nostro programma amministrativo. E’ questa la differenza con tutte le altre liste. Qualcuno ha paura che non riesca a fare il medico ed allo stesso tempo il sindaco di Luino? Lo rassicuro, non c’è problema. Sappiate che continuerò a fare il medico ed allo stesso tempo lavorerò per il bene di Luino e di tutti i cittadini. La credibilità di una persona si evince soprattutto in ambito lavorativo e per questo, fatemelo dire, sono sempre a disposizione di tutti, perchè amo il mio lavoro. Posso dirlo a testa alta”.

Dopo l’introduzione di Compagnoni a prendere la parola sono stati i candidati consiglieri de “L’altra Luino“. I 16 candidati consiglieri comunali, 8 donne e 8 uomini, si sono presentati uno ad uno usando il proprio tempo per raccontare chi sono, le proprie esperienze personali e professionali in funzione di quello che potrà essere il ruolo che rivestiranno, se eletti consiglieri comunali. I 16 candidati provengono da esperienze personali diverse, rappresentative di quella trasversalità ed eterogeneità che è propria di una cittadina come Luino. Si è parlato di frazioni, di urbanistica, di sicurezza, di commercio, di turismo, di scuola, di associazioni, di aspetti sociali, di gestione dell’ente e di finanziamenti pubblici. Per prima ha parlato Alessia Bellò in Di Stefano, che ha ceduto la parola a Stefano Bragnuolo, segretario del Pd di Luino. Dopo di loro sono intervenuti Barbara Cavazzin in Buchi, Giorgio De Vincenti, Maria Pina Fais in Ferri, detta Mariolina, Michela Guelli in Dellea, Massimo Isgrò, Marco Lecchi, Lorena Marazzato in Corsini, Enrica Nogara in Lagravinese, Giovanni Petrotta, Sergio Pisoni e Augusta Spozio in Sconfietti, detta Rosy.

Ha chiuso l’incontro Franco Compagnoni che ha tenuto a precisare alcuni aspetti fondamentali riguardanti la campagna elettorale luinese. “Quello che ci caratterizza è una rappresentatività seria ed esaustiva. Non ci sono all’interno della lista politici di turno ed in questa fase non li vogliamo. Con questo non voglio dire che rinuncio ai partiti, perchè essi sono l’emblema della democrazia. Mi riferisco solo al fatto che sarebbe ora che le idee partano dalla periferia, non che siano Varese o Milano a dirci come ci dobbiamo organizzare e come lavorare. Quindi il primo passo da fare è dare voce alle persone. Vedo in sala persone sagge con una grande esperienza politica come Piero Rossi, Vincenzo Barbarelli, Giovanni Mele e Ido Locatelli. Questo per me significa sinonimo di garanzia. Continueremo a fare la nostra campagna elettorale contro nessuno, lavoreremo, e continueremo a farlo, sulle proposte. Concludo invitandovi a sognare coccinelle (ndr, animaletto presente nei manifesti elettorali de “L’altra Luino”) e vi invito a dare la vostra fiducia a persone semplici come noi”.

Oggi ci sarà la presentazione della lista “Luino in Movimento – Controcorrente”, candidato sindaco Fabio Cocomazzi, a partire dalle ore 17.30 al Caffé Le Volte, mentre domani mattina, alle ore 10 al ristorante “La Vecchia Pesa” di Luino, sarà la volta del “Movimento Italia Nazione”, candidato sindaco Pietro Agostinelli, accompagnato dall’avvocato e segretario nazionale del MIN, Gianpiero Maccapani. A chiudere il weekend sarà Andrea Pellicini con la presentazione di “Nuova Frontiera”, che avverrà a partire dalle 18.45 presso “Buba’s”, all’interno della Corte Baratelli. Nei prossimi giorni, invece, Giuseppe Taldone, candidato sindaco per “La Grande Luino”, presenterà i propri candidati consiglieri.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127