EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
4 Marzo 2015

Germignaga, “Il peso dell’Ombra”: un progetto fotografico per riflettere sul tema della “violenza psicologica sulla donna”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Si tratta della settimana che porta all’8 marzo, la ricorrenza più “nobile” per il gentil sesso, che mira a ricordare, ogni anno, sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, sia le discriminazioni e le violenze cui le donne sono ancora oggetto in molte parti del mondo.Anche Germignaga, in provincia di Varese, partecipa a questa giornata, che deve essere intesa come punto di riferimento per confrontarsi dopo le riflessioni quotidiane che si devono compiere durante tutto l’arco dell’anno. Così, venerdì 6 marzo, presso la biblioteca comunale di Germignaga sarà presentata la mostra fotografica intitolata “IL PESO DELL’OMBRA”, della fotografa professionista Raffaella G. Fidanza.

"Il peso dell'Ombra", un progetto fotografico di Raffaella G. Fidanza

“Il peso dell’Ombra”, un progetto fotografico di Raffaella G. Fidanza

Il progetto fotografico “Il Peso dell’Ombra”. Il progetto ha come tema la violenza psicologica sulla donna ed è stato ideato dalla fotografa professionista Raffaella G. Fidanza in occasione dell’8 marzo, festa della donna. Otto bianco e nero che ritraggono figure femminili in primo piano, fiancheggiate da presenze maschili e strutture architettoniche di periferia urbana. L’evento ha il patrocinio del Comune di Germignaga. Il lavoro è stato realizzato per sensibilizzare a questa tematica di triste attualità: le cronache, purtroppo, parlano spesso di violenza fisica ma soprattutto e spesso le donne sono costrette a subire attacchi psicologici ed intimi. E’ questa l’ombra che “pesa” nelle vite delle donne, di troppe donne.

La mostra sarà anticipata dall’intervento del primo cittadino Marco Fazio che introdurrà l’esposizione, seguirà la testimonianza della psicologa Silvia Dal Lago che parlerà di come l’animo femminile venga manipolato al fine di affermare la superiorità di genere.

“La violenza psicologica è una tattica fatta di parole o comportamenti ripetuti capaci di intaccare la dignità e l’integrità mentale dell’altro – dichiara la dottoressa Dal Lago -. Si tratta di umiliazioni, abuso di potere, di manovre per isolare l’altro e farlo sentire colpevole ed inadeguato fino a fargli perdere ogni stima di sè e, a volte, il gusto della vita”.

L’artista, Raffaella G. Fidanza, creatrice delle fotografie, descrive i passaggi atti al completamente delle immagini: “Le fotografie sono state realizzate in due sessioni di scatto, utilizzando dapprima la figura generatrice di violenza e in un secondo momento è stata aggiunta la donna, impiegando il suo corpo come una tela e raggiungendo il risultato finale”.

L’evento, venerdì 6 marzo, inizierà alle 19.30 e l’ingresso è libero. La mostra sarà visitabile per due fine settimana, dal 7 al 15 marzo 2015, dalle 15 alle 18.30.

A chiusura dell’evento, il 14 marzo alle 21 è prevista una conferenza intitolata “Semiotica, linguaggi e comunicazione non verbale” a cura della dottoressa Giada Strambini.

Per ulteriori informazioni scrivere al sindaco del Comune di Germignaga, sindaco@comune.germignaga.va.it o a Raffaella G. Fidanza, cell. 338 -1597121, mail: raffaellag.fidanza@gmail.com.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127