1 Marzo 2015

Iraq: dopo dodici anni è stato riaperto il “Museo Nazionale” di Baghdad. Grande riferimento per l’archeologia mondiale

E’ stato riaperto ieri il museo nazionale di Baghdad, chiuso 12 anni fa dopo il saccheggio seguito all’invasione americana. La cerimonia di inaugurazione è stata presentata dal governo come una risposta alla distruzione di importanti reperti archeologici a Mosul da parte degli jihadisti dello Stato Islamico.

(en.wikipedia.org)

(en.wikipedia.org)

La riapertura del “The Iraq Museum” di Baghdad. Intervenuto alla cerimonia, il primo ministro iracheno Haider al-Abadi ha promesso di punire l’Is per la devastazione e la “sistematica spoliazione” del patrimonio archeologico iracheno. “Vi sono notizie che il Daesh ha distrutto alcune antichità e ne ha trafugate altre per ottenere un guadagno economico”, ha dichiarato al Abadi, usando l’acronimo arabo per lo Stato Islamico.

Secondo funzionari del governo iracheno, circa un terzo dei 1500 reperti rubati dal museo nella confusione seguita all’invasione americana sono stati recuperati. Il museo custodisce alcuni fra i più notevoli reperti delle antiche civiltà mesopotamiche, alcuni dei quali risalenti a 5mila anni fa. Suddivisa in 28 sale e gallerie, quella del museo di Baghdad è una delle collezioni archeologiche più importanti del mondo. (ADNKRONOS)

Per ulteriori informazioni consultare il sito: www.theiraqmuseum.com

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127