EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
16 Febbraio 2015

Porto Valtravaglia, arrestato un 17enne autore di furti in diverse abitazioni nel luinese. Condotto al CPA “Beccaria” di Milano

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Continuano con profitto i controlli e le indagini dei carabinieri della Compagnia di Luino, finalizzati a contrastare il fenomeno dei furti in abitazione. Domenica pomeriggio, nonostante le proibitive condizioni atmosferiche dovute all’abbondante nevicata che ha interessato la provincia di Varese, i militari delle Stazioni di Castelveccana e Luino hanno arrestato K.I., 17 enne di nazionalità albanese, domiciliato a Milano e irregolare sul Territorio Nazionale, responsabile di tentato furto in abitazione.

(blitzquotidiano.it)

(blitzquotidiano.it)

Il tentato furto di ieri da parte di un ragazzino albanese a Porto Valtravaglia. Il diciassettenne albanese, K.I, verso le 13 di ieri, si è recato a Porto Valtravaglia, in via Roccolo, presso l’abitazione di vacanza di un 77 enne milanese, per compiere un furto. L’azione sospetta del giovane non è passata inosservata, e ben presto alla Centrale Operativa dei Carabinieri di Luino è giunta una precisa e preziosa segnalazione da parte di un privato cittadino. Mentre il 17enne è scappato a piedi, sul posto è stata immediatamente inviata una pattuglia della Stazione Carabinieri di Castelveccana, che ha ricevuto il supporto di altre pattuglie, tra cui quella della Stazione di Luino. I militari, dopo aver cinturato l’area, si sono posti all’inseguimento del minore, che, braccato, dopo essersi nascosto in un dismesso casello ferroviario della linea Luino – Gallarate, ha tentato la fuga, prima percorrendo i binari della ferrovia, poi saltando nel letto di un torrente che costeggia via Muceno, infine entrando nei giardini delle abitazioni del luogo. Ma ormai circondato e senza alcuna via di fuga praticabile, il 17 enne ha dovuto arrendersi ed è stato arrestato.

Il giovane aveva trasformato il casello ferroviario in rifugio. All’interno del casello ferroviario in cui il giovane si era nascosto durante la fuga i militari hanno rinvenuto uno zaino con all’interno arnesi atti allo scasso, nonché refurtiva proveniente da furti commessi nei giorni scorsi in zona e a Brezzo di Bedero. Così, il 17 enne è stato condotto presso il centro di prima accoglienza “Beccaria” di Milano. Le indagini dei carabinieri sono ora rivolte a ricondurre la presenza del minore ad altri furti registrati nel luinese.

Il lavoro dei Carabinieri per contrastare la criminalità predatoria nel luinese. Contestualmente, proseguono i servizi di controllo in tutto il territorio della Compagnia Carabinieri di Luino, intensificati e finalizzati ad un ulteriore contrasto della cosiddetta criminalità predatoria, con particolare riferimento ai furti in abitazione. In tale ottica, anche grazie alla cooperazione sinergica con la Stazione Carabinieri di Castelveccana, è rimarchevole l’esito delle investigazioni condotte dai carabinieri della Stazione di Cuvio, che hanno individuato e denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Varese un 69 enne di Porto Valtravaglia, nato in Egitto ma di nazionalità italiana, che il 17 ottobre e il 31 dicembre dello scorso anno, presso il supermercato Tigros di Cuveglio, si era reso responsabile di due borseggi ai danni di anziane donne.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127