EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
2 Febbraio 2015

Roma: operazione contro la corruzione e concussione, in manette alcuni funzionari pubblici

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Nuovi arresti nella Capitale. Si allarga sempre più l’indagine della Procura di Roma e della Guardia di Finanza per reprimere fatti di corruzione e concussione accaduti nella capitale. Dopo i numerosi arresti di inizio anno, questa volta l’operazione ha riguardato tecnici in servizio al IX Dipartimento di Roma Capitale (Programmazione e attuazione urbanistica), preposti al rilascio delle concessioni edilizie. L’operazione disposta dalla Procura della Repubblica di Roma ed eseguita dai finanzieri del Comando Unità Speciali della Guardia di Finanza di Roma prevede l’applicazione di misure cautelari a carico di 11 soggetti.

(romareport.it)

(romareport.it)

Operazione per reprimere corruzione e concussione a Roma. La Guardia di Finanza sta eseguendo una serie di ordinanze di custodia cautelare nei confronti di funzionari e tecnici del comune di Roma. Gli arresti si inseriscono nell’ambito dell’indagine della Procura di Roma e della GDF a volta a reprimere fatti di corruzione e concussione accaduti nella capitale. Dopo la prima tranche condotta a inizio dell’anno, gli arresti di oggi riguardano i tecnici in servizio al IX Dipartimento di Roma Capitale (Programmazione e attuazione urbanistica), preposti al rilascio delle concessioni edilizie.

Misure cautelari a carico di 11 persone. L’operazione, disposta dalla Procura della Repubblica di Roma ed eseguita dai finanzieri del Comando Unità Speciali della Guardia di Finanza di Roma prevede l’applicazione di misure cautelari a carico di 11 persone tra cui: 5 funzionari pubblici (3 tecnici del comune e n. 2 ispettori dell’ASL) arrestati e 6 imprenditori assoggettati agli obblighi di presentazione dinanzi alla polizia giudiziaria. (AGI)

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127