7 Ottobre 2014

La Uefa sospende sei mesi Tavecchio per le frasi razziste di luglio. Il provvedimento è entrato in vigore da oggi

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Stop di 6 mesi per Carlo Tavecchio. E’ la decisione assunta dalla Commissione disciplinare della confederazione europea dopo le frasi pronunciate dal presidente della Figc sui calciatori extracomunitari “mangiabanane” nell’assemblea della Lega Dilettanti dello scorso 25 luglio. Il provvedimento adottato dalla Uefa decorre a partire da oggi.

(rete8.it)

(rete8.it)

La decisione della Commissione disciplinare della confederazione europea e le parole di Tavecchio. “Le decisioni non si commentano, si eseguono e si rispettano. Ma non cambia nulla riguardo la mia posizione in Figc” dice all’Adnkronos il presidente della Federcalcio. Il n.1 di via Allegri ha anche precisato che “non ho incarichi in Uefa”. Il presidente della Figc, per i prossimi 6 mesi sarà ineleggibile per qualsiasi posizione come dirigente Uefa. Non parteciperà al Congresso Uefa in programma il 24 marzo 2015. Organizzerà un evento speciale in Italia per aumentare la consapevolezza e il rispetto dei principi della risoluzione Uefa denominata “European Football united against racism”.

La Figc ha deciso di accettare la decisione dell’Uefa, per evitare contenziosi. La Figc in una nota spiega che Tavecchio, “dopo aver spiegato la propria posizione, ha preso atto della proposta formulata dall’Ispettore Disciplinare della Uefa e ha deciso di accettarla al fine di evitare il protrarsi di un contenzioso che avrebbe visto contrapposte la Uefa e la Figc per un lungo periodo e che si sarebbe potuto risolvere solo davanti al Tas per stabilire se la Uefa fosse competente ad intervenire su questa materia, stante l’avvenuta archiviazione di un analogo procedimento da parte della Procura Federale”.

Nessuna partecipazione per Tavecchio al prossimo Congresso della Uefa. “Il Presidente Tavecchio ha dunque aderito alla proposta dell’Ispettore Disciplinare della Uefa, il quale ha chiesto che Tavecchio si astenga dal partecipare al Congresso della Uefa in programma il 24 marzo 2015 e si astenga altresì dal partecipare o dal farsi nominare in eventuali Commissioni Uefa per un periodo di sei mesi”. Tavecchio “si è poi impegnato con la Uefa ad attivare in Italia una speciale iniziativa in favore dell’integrazione, come del resto aveva annunciato già in occasione della presentazione del suo programma. La definizione così concordata tra il Presidente Tavecchio e l’Ispettore Disciplinare della Uefa è stata recepita dalla Commissione Disciplinare con una formale decisione che pone fine al procedimento” (ADNKRONOS)

© Riproduzione riservata

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127