3 Ottobre 2014

Calcio, ai club il pagamento degli straordinari delle forze dell’ordine? Zamparini provoca: “Allora i politici paghino la scorta”

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Sicurezza negli stadi, Zamparini stuzzica Renzi. “Far pagare ai club i costi della sicurezza negli stadi? Sì, se fanno pagare ai politici le scorte inutili che hanno in giro per l’Italia…”. E’ la provocazione con cui il presidente del Palermo commenta all’Adnkronos la misura che il governo vorrebbe introdurre: “Gli straordinari delle forze dell’ordine impegnate negli stadi devono essere pagati dalle società di calcio, non dai cittadini”, aveva infatti scritto su Twitter il premier Matteo Renzi in merito all’emendamento inserito nel decreto legge contro la violenza negli stadi.

Il presidente del Palermo Calcio, Maurizio Zamparini (calcio.studionews24.com)

Il presidente del Palermo Calcio, Maurizio Zamparini (calcio.studionews24.com)

La provocazione e la replica del presidente del Palermo, Maurizio Zamparini. “Far pagare ai club i costi della sicurezza negli stadi? Sì, se fanno pagare ai politici le scorte inutili che hanno in giro per l’Italia… Con tutti i problemi che ha il nostro Paese, la reputo una stupidaggine enorme. Tra l’altro il calcio paga più di un miliardo all’anno di tasse e in cambio non riceve niente” dice il numero uno del club rosanero, che tuttavia non condivide l’ipotesi di una serrata da parte delle società come forma di protesta. “Le serrate e gli scioperi sono roba da Cgil. A noi – conclude Zamparini – non ci resta che piangere”.

Serie A, Serie B, Lega Pro e Dilettanti contro il provvedimento. Per il presidente della Lazio e consigliere della Figc Claudio Lotito, “le quattro leghe di Serie A, B, Lega Pro e Dilettanti assumeranno una posizione netta chiara e precisa nell’interesse generale del sistema calcio di non condivisione di questo provvedimento” relativo al contributo dei club per il pagamento dei costi della sicurezza in occasione degli eventi sportivi. Le istituzioni – conclude Lotito – devono calarsi nella realtà effettiva delle cose perché altrimenti rischiano di assumere delle posizioni apparentemente nell’interesse della collettività ma che in realtà non lo sono”. (ADNKRONOS)

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127