20 Maggio 2014

Bruxelles, Ue: “Si può negare l’assistenza sociale agli stranieri di un altro Stato”

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Se un cittadino straniero si reca in Germania “al solo scopo di beneficiare dell’aiuto sociale”, senza che ci sia alcun “collegamento con lo stato ospitante”, allora può essere escluso dalle prestazioni sociali.

(blogdenico.fr)

(blogdenico.fr)

E’ il parere espresso dall’avvocato generale della Corte Ue di giustizia, Melchior Wathelet, proposto senza che costituisca un vincolo per la sentenza della Corte stessa, chiamata a decidere su una richiesta del tribunale di Lipsia per le cause in materia previdenziale. Secondo la legge tedesca, le persone indigenti in cerca di lavoro possono chiedere il beneficio dell’assicurazione di base per provvedere alla propria sussistenza. Tuttavia, le persone che si recano in Germania al solo scopo di beneficiare di tali prestazioni o di cercare un impiego sono, secondo la normativa tedesca, escluse dal beneficio, per evitare un onere eccessivo in termini di prestazioni sociali a carico della Germania.

Nelle sue conclusioni odierne, l’avvocato generale afferma che il diritto dell’Unione ammette che sia negato ai cittadini degli altri Stati membri, sulla base di un criterio generale, il beneficio di una “prestazione speciale in denaro di carattere non contributivo” purche’ il criterio scelto (quale, ad esempio, il motivo dell’ingresso del richiedente nel territorio dello Stato membro) sia idoneo a dimostrare l’assenza di un collegamento reale con lo Stato membro ospitante e sia inteso in tal modo a evitare un onere eccessivo per il sistema nazionale di assistenza sociale. La normativa tedesca persegue pertanto un obiettivo legittimo, come richiesto dalla Corte di giustizia.

L’avvocato generale ritiene peraltro il criterio scelto proporzionato all’obiettivo perseguito. Infatti, per stabilire se il richiedente ricada nell’esclusione e gli si debba pertanto negare la concessione delle prestazioni assicurative di base, le autorità tedesche dovranno necessariamente esaminare la sua situazione personale.

(agi.it)

© Riproduzione riservata

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127