6 Maggio 2014

Sharia per gay ed adulteri, i vip di Hollywood boicottano Hotel nel sultanato del Brunei

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Per oltre 20 anni le più potenti donne di Hollywood hanno scelto per la loro annuale “breakfast” il Beverly Hills Hotel, ma quest’anno, capitanate da Oprah Winfrey, Jane Fonda e Maria Shriver, hanno deciso di boicottarlo per colpire il suo attuale proprietario, il sultano del Brunei. E soprattutto la sua recente decisione di imporre la sharia che prevede la lapidazione per gay ed adulteri.

(news.msn.com)

(news.msn.com)

“Le recenti spregevoli decisioni del Sultano del Brunei rendono impossibile pensare di andare avanti con i programmi con un albergo di proprietà della Dorchester Collection”, ha detto Janice Min, co-presidente del Guggenheim Media’s Entertainment Group, che organizza ogni anno la Women in Entertainment Breakfast. L’albergo, che da decenni è uno dei ritrovi preferiti delle star di Hollywood, ora fa parte della Dorchester Collection di proprietà del sultano Hassanal Bolkiah attraverso la Brunei Investment Agency.

“Noi abbiamo un enorme rispetto per lo staff e la dirigenza locale del Beverly Hills Hotel e vorremo ringraziarli per due decenni di collaborazione, sperando di poter tornare a lavorare insieme”, ha detto ancora Min. Le donne di Hollywood non sono le uniche ad aver deciso di boicottare la catena di alberghi per protestare contro il Sultano: anche la Human Rights Campaign e il Motion Picture and Television Fund hanno annullato manifestazioni, secondo quanto riporta l’Hollywood Reporter.

(adnkronos.it)

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127