21 Aprile 2014

Italia: senza reddito da lavoro oltre un milione di famiglia, +18%

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Più della metà al Sud. E’ quanto emerge dalla rilevazione Istat per il 2013. Unimpresa: 5 famiglie su 7 al discount per risparmiare. Dichiarazioni, dalle grandi organizzazioni alle onlus che lavorano nel sociale è assalto al 5xmille, domande in aumento del 4%.

(piazzaesedra.it)

(piazzaesedra.it)

Sono 1,13 mln le famiglie senza reddito da lavoro in Italia e di queste più della metà, 598mila, sono al Sud; 343mila al Nord e 189mila al Centro. E’ quanto emerge dalla rilevazione Istat sulle forze di lavoro per il 2013. Tecnicamente, si tratta delle famiglie “con tutte le forze di lavoro in cerca di occupazione”. Facendo il raffronto con l’anno precedente il dato è in crescita del 18%. Andando a scomporre i dati secondo le caratteristiche del nucleo familiare, si osserva che 491mila sono le famiglie senza reddito con figli e 83mila quelle senza figli; 213mila sono quelle mono genitore.

Nel 2013, rileva l’Istat in un altro documento, il reddito disponibile delle famiglie consumatrici in valori correnti è comunque aumentato dello 0,3%. Nell’ultimo trimestre del 2013 è risultato invariato rispetto al trimestre precedente mentre è cresciuto dell’1,1% rispetto al corrispondente periodo del 2012. Tenuto conto dell’inflazione, il potere di acquisto delle famiglie consumatrici nel 2013 è diminuito dell’1,1%. Nel quarto trimestre del 2013 è risultato in lieve diminuzione rispetto al trimestre precedente (-0,1%) mentre è aumentato dello 0,4% rispetto al quarto trimestre del 2012.

La crisi spinge anche nel 2014 la spesa low cost. Le famiglie italiane inseguono sempre di più risparmi e promozioni: 5 su 7 hanno provato almeno una volta i discount nel primo trimestre di quest’anno confermando una tendenza cresciuta con la recessione e consolidatasi nel 2013. La recessione ha ormai radicalmente alterato le abitudini al supermercato: il 71,5% degli italiani fa economia e così rispetto al primo trimestre dello scorso anno sono più che raddoppiati, tra gennaio e marzo, gli acquisti di offerte speciali. Aumentano le persone che fanno shopping “per mangiare” nei negozi “a basso costo”. Dagli alimenti alle bevande, ma anche prodotti per la casa e abbigliamento, gli sconti fanno gola a tutti e sono la risposta fai-da-te delle persone alla crisi. Questo il risultato di un rapporto del Centro studi Unimpresa, che ha condotto un’analisi a campione tra i 18mila esercizi commerciali associati.

(adnkronos.it)

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127