EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
30 Maggio 2017

Il taglio dell’indennità della giunta finanzia un’ambulanza di CRI Luino a Lavena Ponte Tresa nei weekend estivi

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Grazie all’accordo raggiunto tra l’amministrazione comunale di Lavena Ponte Tresa e la Croce Rossa di Luino, sarà messa disposizione del paesino lacustre durante i tutti i weekend estivi, un’ambulanza in supporto al territorio. L’iniziativa, promossa dall’amministrazione e resa possibile grazie alla fattiva collaborazione di CRI Luino, è finalizzata a garantire un adeguato presidio sanitario nei venerdì e nei sabato notte, e sarà finanziata grazie ai soldi derivanti dal taglio delle indennità di carica dei membri dell’amministrazione voluto ad inizio mandato.

Il taglio dell’indennità della giunta finanzia un’ambulanza di CRI Luino a Lavena Ponte Tresa nei weekend estivi. Con l’avvicinarsi dei mesi estivi, a Lavena Ponte Tresa, come in tanti paesi della nostra zona, avranno inizio una una serie di eventi e manifestazioni aperte a tutta la cittadinanza, organizzati da svariati enti e soggetti appartenenti al territorio, nonché dall’amministrazione comunale. Così, a fronte del programma di eventi estivi previsti, e al fine di garantire un adeguato presidio sanitario a tutela dei partecipanti alle iniziative estive, l’amministrazione comunale ha attivato una collaborazione con la Croce Rossa di Luino, soggetto con comprovata esperienza nel campo. L’equipaggio di CRI Luino stazionerà il venerdì e il sabato notte, presso la sede della Protezione civile, che ha, per l’occasione, messo a disposizione i propri locali, da cui sarà possibile intervenire tempestivamente per prestare soccorso ai cittadini qualora ci fosse necessità. Inoltre sarà possibile nel caso di eventi dislocati sul territorio far stazionare l’equipaggiamento in loco per facilitare e rendere più rapide le operazioni di soccorso.

Il progetto è stato finanziato con i soldi derivanti dal taglio dell’indennità di carica voluto dall’amministrazione. L’iniziativa, che vuole essere una forma di prevenzione per la sicurezza e la tutela dei cittadini, avrà un costo di 2.800 euro e comprenderà anche un corso per l’uso del defibrillatore rivolto a sei persone individuate dall’Amministrazione Comunale. La presenza del presidio sanitario è stata resa possibile grazie ai fondi derivanti dall’abbassamento dell’indennità di carica voluto dall’amministrazione guidata dal sindaco Massimo Mastromarino e avrà inizio dalla giornata di sabato 10 giugno per concludersi sabato 12 agosto. L’orario concordato andrà dalle ore 20 a mezzanotte nel corso di tutti i weekend estivi.

“Prosegue la volontà dell’amministrazione comunale di garantire un maggior livello di tutela per la salute dei nostri cittadini e dei villeggianti nel corso delle prossime settimane – spiega il sindaco Massimo Mastromarino -. Facendo tesoro dell’esperienza positiva di questo inverno, durante le nevicate del mese di gennaio, abbiamo voluto proseguire con la CRI Luino questa collaborazione per permettere di gestire al meglio i periodi di massima affluenza, tra eventi e periodo estivo. Grande soddisfazione per noi, perchè questo intervento è possibile grazie all’utilizzo delle somme che derivano dalla riduzione delle indennità di carica della giunta comunale”.

“Per l’estate potenzieremo la nostra presenza sul territorio di Lavena Ponte Tresa e dei comuni limitrofi grazie alla disponibilità dei nostri volontari e del nostro personale di CRI, costituendo ogni venerdì e sabato sera, fino a metà agosto, una postazione estemporanea di soccorso con una nostra ambulanza aggiuntiva – afferma il presidente della Croce Rossa di Luino, Pierfrancesco Buchi -. Saremo un concreto supporto per le ambulanze in convenzione con Areu che già sono presenti sul territorio con un preziosissimo e professionale lavoro per la Comunità. Sono soddisfatto per questa collaborazione con il comune, segno che c’è molta attenzione a queste tematiche e in particolare verso le richieste della cittadinanza in periodi di maggior presenza di persone sul territorio. La scelta di rinuncia dell’indennità in favore del sostegno alle attività della CRI da parte dell’Amministrazione Mastromarino è un segnale forte da prendere come esempio”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127