EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
26 Maggio 2017

Lago Ceresio, siglato questa mattina l’accordo per interventi sul miglioramento delle acque

Tempo medio di lettura: 2 minuti

E’ stato firmato questa mattina l’accordo tra l’ufficio d’ambito della Provincia di Varese, il comuni di Brusimpiano, Lavena Ponte Tresa, Porto Ceresio e Alfa srl riguardante gli interventi per il miglioramento della qualità delle acque nel lago Ceresio. Massimo Mastromarino, Jenny Santi e Fabio Zucconelli, i sindaci firmatari per i comuni di  Lavena Ponte Tresa, Porto Ceresio e Brusimpiano. Un intervento che ammonta a due milioni di euro.

I sindaci di Lavena Ponte Tresa, Porto Ceresio e Brusimpiano: Mastromarino, Santi e Zucconelli

Lago Ceresio, siglato questa mattina l’accordo per interventi sul miglioramento delle acque. Il Presidente dell’Ufficio d’Ambito Ercole Ielmini, il sindaco del comune di Brusimpiano, Fabio Zucconelli, il sindaco di Lavena Ponte Tresa, Massimo Mastromarino, il sindaco di Porto Ceresio Jenny Santi e il presidente di Alfa Srl Celestino Cerana, hanno siglato questa mattina l’accordo relativo alla definizione degli impegni economici riguardanti l’intervento finalizzato al miglioramento della qualità delle acque del lago Ceresio. Il progetto riguarderà sia la mappatura e lo studio delle reti fognarie che il monitoraggio delle portate. Priorità verrà data, inoltre, alla sistemazione della rete fognaria e dei suoi manufatti come le stazioni di sollevamento i cui sfioratori di emergenza scaricano direttamente a lago. La progettazione contempla, inoltre, laddove necessario, interventi volti ad eliminare il problema delle acque parassite. L’ampliamento e l’adeguamento delle reti fognarie permetterà inoltre di eliminare scarichi di edifici a lago non ancora allacciati ad un sistema di trattamento appropriato. La somma complessiva prevista per questo intervento ammonta a 2 milioni di euro, con una ripartizione del finanziamento che vede 1.092.423,10 euro a carico di Regione Lombardia e 907.576,90 euro a carico dei Comuni cointeressati, dei Comuni firmatari e di Alfa srl. Alfa srl, oltre a dare attuazione alle diverse opere di cui si compone l’Intervento, subentrerà ai comuni, proprietari degli impianti e delle reti, come gestore del servizio in quanto ente aggiudicatario.

Un approccio integrato che prende in considerazione l’intero ciclo delle acque. L’intervento, di cui la mattinata odierna ha sancito l’accordo, si inserisce nell’ambito della cooperazione transfrontaliera, in quanto parte integrata di una strategia condivisa con i partner svizzeri, finalizzata al raggiungimento degli obiettivi di qualità fissati in sede CIPAIS e previsti dalle rispettive norme nazionali. La tipologia d’approccio integrato, capace di prendere in considerazione l’intero ciclo delle acque, si presenta come una soluzione efficace del problema. Gli interventi si concentreranno in particolare sulla sponda italiana, dalla quale, sulla base degli studi della Commissione Internazionale per la protezione delle acque italo-svizzere (CIPAIS), risulta provenire una buona parte dei carichi totali di nutrienti riversati a lago. Gli effetti del risanamento, di cui beneficeranno entrambe le comunità, verranno verificati grazie ad un piano pluriennale di monitoraggio su entrambe le sponde. Le attività, come riportato nell’accordo tra le parti, dovranno iniziare entro le prossime due settimane.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127