EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
9 Maggio 2017

A Mesenzana nasce “MEM”, un nuovo punto di riferimento per prepararsi alla vita da genitori

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Domenica prossima, il 14 maggio, sarà inaugurato a Mesenzana un nuovo centro che ospiterà il progetto “MEM: Educazione Prenatale e Perinatale, Accompagnamento alla Nascita ed alla Genitorialità”. Nasce da un’idea di Jessica, Carmen e Veronica, con lo scopo di diffondere sul territorio del Luinese, della Valcuvia e limitrofi preziose informazioni relative alla generatività ed alla vita prenatale e perinatale, che permettano ai futuri genitori una maggior consapevolezza, favorendo uno sviluppo psico-fisico armonioso nel bambino che sta per nascere o è appena nato. MEM è anche sezione locale ANEP ITALIA (Associazione Nazionale per l’Educazione Prenatale).

[Best_Wordpress_Gallery id=”352″ gal_title=”A Mesenzana nasce MEM”, un nuovo punto di riferimento per prepararsi alla vita da genitori”]

A Mesenzana nasce “MEM”, un nuovo punto di riferimento per prepararsi alla vita da genitori. Il centro “MEM: Educazione Prenatale e Perinatale, Accompagnamento alla Nascita ed alla Genitorialità”, che verrà inaugurato domenica prossima a Mesenzana, è stato realizzato grazie al contributo di diverse figure professionali, come Jessica, Carmen e Veronica, che collaborano per offrire un servizio di accoglienza, sostegno, informazione, contenimento per tutto ciò che riguarda la pre e perinatalità. MEM nasce, così, dalla condivisione comune di un profondo desiderio di creare uno spazio protetto ed accogliente dove potersi prendere cura dell’altro, trasmettere con semplicità ed umiltà conoscenze riguardo la medicina prenatale e perinatale, affrontare insieme alle coppie tematiche di genitorialità e nascita.

“Crediamo nella nascita dolce – spiega l’ostetrica e prenatal tutor Veronica Birtolo – , come epilogo di una gravidanza vissuta in comunicazione profonda tra mamma, papà e bimbo e come inizio di un’avventura a tre intrisa di amore e contatto. Vorremmo infondere nei futuri genitori l’importanza del riconoscimento del bambino come essere unico e competente sin dai primissimi istanti dal concepimento, diffondendo attraverso contenuti scientifici le abilità del bambino prenatale. Rispettare ed amare il bambino prenatale non è solo un atto d’amore, ma anche un dovere sociale”.

La finestra temporale che spazia dal concepimento al primo anno di vita del bambino, definita “periodo primale”, è infatti determinante per lo sviluppo bio-psico-sociale. L’attuazione del “progetto di vita” inizia quindi prima della nascita e l’educazione prenatale mira a rendere consapevoli i futuri genitori riguardo la potente e meravigliosa opportunità di favorire consapevolmente nel proprio bambino una crescita fisica e psichica armonica, per il benessere dell’intera famiglia e della comunità. Il bambino intrauterino è socievole, comunicativo ed è in grado di interagire affettivamente anche con il padre e con figure di riferimento particolarmente care alla sua mamma. E’ in grado di provare emozioni, udire, gustare, reagire coerentemente agli stimoli.

“Arriviamo da esperienze professionali molto diverse – continua la fisioterapista ed osteopata Carmen Roncari -, ma che si ritrovano e si intrecciano attorno alla maternità, alla genitorialità e alla nascita. Abbiamo anche percorsi personali ed età diverse che ci donano maturità, freschezza e consapevolezza ben bilanciate per poter affrontare al meglio questa avventura che sta per iniziare. Lo spazio dove accoglieremo le coppie, le donne e i bambini è un piccolo studio a Mesenzana, dove si trovano inoltre anche due psicologhe, una delle quali è la dottoressa Marzia Vasconi, psicoterapeuta dell’età evolutiva, che collaborerà con noi in alcune attività. I locali sono stati preparati con cura, attenzione ed entusiasmo, proprio come un genitore prepara la culla per il suo bambino”.

“Quello che proponiamo – conclude la naturopata, riflessologa e prenatal tutor Jessica Ferrari – è un accompagnamento a tutto tondo della nascita intesa come nascita di un bambino, del desiderio di maternità, di una madre, di un padre e di una famiglia. In occasione di particolari attività, il nostro team si arricchirà della collaborazione di educatori, pediatri e altre figure che operano nel settore materno infantile e che come noi hanno una spiccata passione e dedizione per questa particolare e magica fase di vita”.

Le porte del centro MEM si apriranno domenica 14 maggio alle 17, in occasione della giornata dedicata alla Mamma, presso la sede di via Provinciale 82 a Mesenzana. “Vi aspettiamo per mostrarvi i nostri piccoli ed accoglienti spazi e per raccontarvi quello che ci piacerebbe fare insieme”, conclude Jessica.

Durante l’inaugurazione sono previste attività divertenti per grandi e piccini e qualcosa di goloso da poter condividere insieme.

Per ulteriori dettagli e informazioni, consultare la Pagina Facebook MEM – Educazione Prenatale e Perinatale.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127