7 Maggio 2017

Luino: Alto Verbano in tripudio, vola in Serie C. Basta l’1-1 contro San Zeno. Tutte le foto

Tempo medio di lettura: 4 minuti

Musica, foto, video, cori e tanti sorrisi. Si è chiusa come in un libro dei sogni la stagione dell’Alto Verbano oggi pomeriggio al campo del Parco Margorabbia di Luino. E’ bastato un rigore di Denti che ha siglato il definitivo 1-1, dopo il vantaggio lecchese con Comi, per far scoppiare la festa. Le ragazze di Boscaro, dopo la sconfitta ai playoff dell’anno scorso, oggi ce l’hanno fatta e nella prossima stagione giocheranno così la Serie C.

Luino: Alto Verbano in tripudio, vola in Serie C. Basta l’1-1 contro San Zeno. Pubblico mai visto prima a Luino, con una folta presenza dei sostenitori lecchesi, oggi pomeriggio per il match valido per i playoff promozione del Girone A di Serie D del calcio femminile. Ad affrontarsi le luinesi e il San Zeno, rispettivamente arrivate seconde e terze in classifica. Le ragazze di Boscaro sono scese in campo schierate con un 4-3-3, con Gippini e Rocca in supporto di Gheller in avanti. Il match inizia con le due squadre che si studiano e il gioco è spezzettato dalle numerose rimesse laterali. La difesa luinese chiude gli spazi a Comi, attaccante più temibile e leader del San Zeno, con due bei interventi di Tamborini. Tanti errori nei primi dieci minuti di gioco, imprecisioni nei passaggi dettati anche dal pressing delle ventidue in campo. Si gioca in un fazzoletto. Al decimo però è ghiotta l’occasione capitata sui piedi di Gippini che sfrutta una disattenzione difensiva del San Zeno, cerca il pallonetto su Colombo, che è brava a deviare la palla quanto basta per farle accarezzare il palo e finire in corner. Match combattuto a metà campo, ma con le ospiti che non si rendono mai pericolose dalle parti di Francese. L’Alto Verbano sembra poter far male alle lecchesi in contropiede, anche se le palle gol sono carenti da entrambe le parti. Sale il San Zeno e l’Alto Verbano inizia a far fatica a costruire gioco e ad uscire dalla propria metà campo. Capitano Colombo lancia la carica, ma le lecchesi premono senza mordere. Gippini e compagne si fanno vedere in area avversaria dopo un fallo fischiato dall’arbitro al limite dell’area. Sulla palla va Gnocchi che spara alto sopra la traversa. Ribaltamento di fronte, Gallo lancia Comi sulla fascia destra, l’attaccante lecchese va fino in fondo, con la palla che viene messa in angolo dall’ottima chiusura di Bertrando. Qui si sblocca la partita: corner battuto, Comi sola in area che colpisce di testa ed infila in rete per il gol che vale il vantaggio ospite. Incolpevole Francese. Con questo risultato ad essere promosso sarebbe il San Zeno. Le ragazze di Boscaro tornano avanti, ma senza incidere, anzi è Comi ad avere la palla dello 0-2 al 43esimo con le padroni di casa che sbandano in difesa. Il pallonetto dell’attaccante lecchese, però, finisce alto sopra la traversa. Una partita difficile per entrambe le squadre, tanta intensità in campo e contrasti. Poche le occasioni da gol, con le ospiti che sfruttano un calcio da fermo ed una disattenzione luinese.

Nel secondo tempo la situazione si ribalta, come due settimane fa. Le grida di Boscaro all’intervallo, mentre strigliava le sue ragazze, si sentivano molto bene fuori dagli spogliatoi, ed evidentemente hanno dato i frutti sperati a Gippini e compagne. L’Alto Verbano parte subito bene con Denti che, dopo un corner, manda alto sopra la traversa. Il San Zeno sembra non esser rientrato in campo, dimostrando qualche difficoltà in difesa, tra le centrali e il portiere. Tanti scontri di gioco, partita continuamente interrotta dall’ingresso dei soccorritori sul terreno di gioco. Al 55esimo, sugli sviluppi di un corner, batte Bevilacqua, palla in mezzo e retroguardia lecchese che rischia l’autogol con un avventato colpo di testa indietro. La partita di infiamma e le luinesi continuano ad attaccare per trovare il pareggio e la matematica promozione in Serie C. Al 63esimo grande occasione per Colombo che prende palla in area a Denti, calcia, ma il tiro finisce poco a lato di Francese. Due minuti più tardi è Rocca ad essere lanciata da Gnocchi in area, rientra sul destro calcia, ma è Colombo a respingere bene. Al 70esimo cambia ancora la partita: Gippini si invola sulla fascia sinistra, entra in area, crossa, ma la palla viene colpita di mano da un difensore. L’arbitro fischia il tiro dal dischetto. Dagli undici metri va Denti che con freddezza realizza il gol più importante della stagione. 1-1 e palla al centro. Boscaro sostituisce Gregorini con Ossola, ma è sempre l’Alto Verbano ad attaccare, il San Zeno è alle corde. La partita, poi, volge al termine senza particolari sussulti, da segnalare solo l’ingresso in campo al 75esimo di Freschi per Denti e quello di Iannello per Bevilacqua all’86esimo. La stanchezza si impadronisce delle squadre, che faticano a costruire e a rendersi pericolose. Grande nervosismo in panchina delle ospiti, con un dirigente che viene espulso, ma la situazione non cambia. Ciocca e Tamborini chiudono gli spazi e non permettono alle lecchesi di farsi vedere dalle parti di Freschi. L’ultimo sussulto è di Comi che, su corner, stoppa la palla in area ma non riesce a mandare in gol a tempo scaduto.

L’arbitro dà il triplice fischio e scoppiano i festeggiamenti sugli spalti ed in campo. Una promozione meritata quella dell’Alto Verbano, conquistata dopo una cavalcata durata un anno.

“E’ il coronamento di una stagione straordinaria – spiega mister Boscaro a fine gara -. Abbiamo sofferto, ma nel secondo tempo siamo cresciute molto e abbiamo trovato il gol con il rigore di Denti. Sono contento per le ragazze, per tutti i sacrifici che hanno fatto, e anche per la società, che ci ha sempre supportato. Raggiungere la promozione in casa, davanti al nostro pubblico è stato epico. Qualcosa che difficilmente dimenticherò con il passare degli anni. Grazie a tutti”.

Alto Verbano: Francese, Ciocca, Tamborini, Bevilacqua, Rocca, Betrando, Gippini, Gnocchi, Gregorini, Gheller, Denti. A disposizione: Bachiri, Sartorio, Ossola, Iannello, Freschi. All. De Berardinis.

San Zeno: Colombo G., Mauri I., Mauri V., Locatelli, Beloli, Colombo L., Besana, Bassani, Comi, Gallo, Colombo F.. A disposizione: Sala, Carcart, Leloi, Apruzzese, Mapelli, Vergani. All. Cagliani.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127